16/07/2016

Amario intervista Elena Villani, che racconta VISONE JET e VA PENSIERO GAR

Elena Villani

di Mario “Amario” Alderici – Ha fatto scalpore il debutto ad Agnano di Visone Jet, un figlio di Igor Font e Frutute Jet, che ha vinto in 1.15.9; ma al di là dell’ottima media è piaciuta la serietà in un robusto percorso allo scoperto. Sorpresa per molti (quota di oltre 20 al tot) ma non per tutti, dato che la sua proprietaria, la “pasionaria” (cit zio Salvio Cervone) Elena Villani, ci credeva.

Elena Villani con Visone Jet
Aveva fatto una grande qualifica con mezzomiglio finale in 59, poi già in lavoro avevo visto che ha un’ottima frazione e una testa d’oro; credo che sarà un soggetto in grado di adattarsi ad ogni schema perché è molto duttile”.
In quella corsa sbagliò un altro portacolori di Elena, Va Pensiero Gar (un figlio di Varenne e Galà Dei Pass), che si è rifatto giovedì, con papà Vincenzo in sulky, anche lui in grande stile di forza in 1.16.7 con primo km “nasino al vento”. Aspirazioni di prima categoria con Visone e Va Pensiero?
 
La speranza è quella, però siamo a luglio ed è presto per dirlo, Va Pensieo al debutto e stato sfortunato, giovedì ha mostrato il suo valore; con Visone correremo il 21 al Garigliano e vedremo se replicherà il successo del debutto”.
Tra l’altro la vittoria di Napoli Visone l’ha fatta nel premio intitolato al tuo Campione Obama Gar, derbywinner e vincitore di tanti gran premi.
 
Oltre che Campione è anche il mio cavallo del cuore; alle Aste a mio padre non piaceva, ma a me sì e ho insistito tanto perché lo guardasse a modo e alla fine lo abbiamo comprato”.
E Obama oltre ai tanti gran premi e alle somme vinte (oltre 700 mila euro) ti ha dato la soddisfazione di guidarlo e vincerci alla sua penultima uscita in carriera; nonostante la giovane età (28 anni) sei molto brava in sulky e, avendo iniziato presto, hai già anche esperienza, raccontaci della tua carriera, a quando risale la passione?
 
Sono praticamente nata nell’ippica ereditando la passione dai nonni e dai miei genitori, entrambi professionisti, mio padre Vincenzo driver e mia mamma Cira Comentale ex fantina. Ho iniziato a correre a 21 anni, prima corsa con Logan Bi che però sotto un diluvio universale è scivolato sul pesante dietro l’autostart; il mese dopo ho vinto la mia prima corsa con Lotus Joy”.
A sorpresa, a quota di oltre 13, ma vittoria netta e immagino grande soddisfazione ...
 
Sì, anche perché al’inizio potevo correre solo con il paio di anziani routinier di scuderia che avevano programma in gentlemen, Lotus era un piccoletto un po’ limitato ma era una bicicletta, una volta in testa riuscii a graduare il primo km e poi fuga nei 600 finali in 45”.
Altro cavallo piccoletto è Turaco Jet che con te ha un feeling particolare, in professionisti con tuo padre non riesce a vincere, ha vinto 7 volte tutte con te in sulky.
 
Lui è un nanetto che tende un po’ ad animarsi, soprattutto in avvio e con i numeri bassi, attaccandolo tutti i giorni si è creato un bel rapporto tra noi, ci conosciamo bene e qualche volta evita errori e riusciamo a far valere il suo potenziale; ormai è il mio nano, assieme a mio padre cerchiamo di trovare il programma migliore nelle gentlemen”.
Segui tuo padre nel programmare le corse dei vostri cavalli?
 
Sì, io e mio padre collaboriamo in tutto, programmazione, lavori dei cavalli e nel suo lavoro di veterinario che mi serve anche per lo studio essendo laureanda in medicina veterinaria”.
Come e dove lavorate i vostri cavalli?
 
Abbiamo un centro di allenamento vicino a Pompei con piscina e li lavoriamo in acqua o da treno o per trottoncini lì, quando dobbiamo fare prove svelte li portiamo ad Agnano”.
Il tuo successo più bello?
 
Ad aprile a Taranto con Ulterior Vil perché abbiamo  volato; 1.13.4, ha fatto il suo record”.
Nella classifica delle amazzoni quest’anno sei in testa a quota 21 vittorie a pari merito con Alessandra Devidè, ci sei andata diverse volte vicina a vincere questa specie di “frustino d’oro”, con una percentuale sempre intorno al 30% e punta nel 2011 con 30 primi e media vittorie del 35%, ci provi quest’anno?
 
Seguo il numero di vittorie ed è ovvio che mi farebbe piacere, però senza assillo, seguo il programma che devon fare i miei cavalli e cerco di vincere sempre di più.  L’anno scorso 26 successi, meglio di me (nelle corse gentlemen, perché in professionisti Michela Racca ha vinto 33 volte) ha fatto Monica Gradi che è arrivata a 28. Io ci provo, ma le mie colleghe sono agguerrite, tutte molto brave, qui al sud guida benissimo anche Iole Iannaco”.
Com’è il tuo rapporto con le colleghe e con i colleghi.
 
Mi piace quando fanno eventi per le amazzoni, partecipo volentieri perché c’è un bel clima, in corsa ognuna si gioca la sua chance ma prima e dopo la corsa si scherza volentieri, sono manifestazioni carine e serene. Tra i colleghi maschi ce n’è qualcuno un po’ scortese, ma fa parte dell’agonismo, io cerco di correre sempre con chances, quindi quando sono in pista sono combattiva”.
E questo è un tuo pregio.
 
Sì, anche nella vita non mi arrendo mai”.
 
Il tuo difetto?
Ho un brutto carattere”.
 
Non sembra, ti vedo sempre sorridente.
All’ippodromo perché i cavalli mi rilassano, nel quotidiano mi innervosisco facilmente”.
 
Il guidatore migliore d’Italia?
Enrico Bellei”.
 
Da quando ha vinto il Derby e i Gran Premi con Obama Gar?
No, da prima, lo abbiamo scelto perché lo reputiamo il migliore”. 
 
Obiettivi?
Spero che riusciamo a fare bene con i puledri con la V, oltre a Visone Jet  e Va Pensiero ce ne sono altri che fanno ben sperare; Visone è un grande scattista, caratteristiche diverse per Va Pensiero che è un bel passistone. Un altro obiettivo è vincere qualche manifestazione, il Federnat sarebbe il massimo ma quest’anno non avevo il cavallo giusto, altrimenti il Trofeo Regioni, l’anno scorso con Predator Gadd sono arrivata prima in batteria e seconda in finale; quest’anno mi sono qualificata per la finale di Montegiorgio, vedremo”.
 
Lo “zio Salvio” Cervone ti chiama affettuosamente pasionaria, ti piace come soprannome?
Ha visto la mia passione quando circolavo nelle scuderie già da bimba e mi ha dato quel soprannome, sì, mi piace”.
 
Quando vinci mandi spesso baci; lo “zio Salvio” vuol sapere a chi. Li mandi a me vero?
Ahahah. Il bacio è per mio padre, immagino la sua felicità a bordo pista quando vinco; però è un bacio anche per tutti i fans, quindi un po’ anche tuo dai”.


Ultime notizie


21/01/2020

Vanesia Ek nel Locatelli senza mai vedere la corda, la pagella di Amario

di Mario “Amario” Alderici – Per la quarta volta in 4 edizioni disputate alla Maura è una femmina ad aggiudicarsi il Locatelli...

21/01/2020

Firenze martedì, VIRTUALE vs UNA BELLA GAR nel clou, i pronostici di Amario per tutto il convegno

di Mario “Amario” Alderici – Martedì al Visarno con centrale per anziani alla quinta corsa nel quale scegliamo il regolare Virtuale...

21/01/2020

Firenze oggi, un'occhiata alla quota fissa (chi giocherei)

1) BERNARDETTE JET a 1,85 betflag, per gli amanti della quota occhio a Byron Di Poggio a 12,00 bet365 2) AZZURRA PISANA a 1,53 betflag, per gli amanti...

19/01/2020

Locatelli, netta VANESIA EK al record della corsa sulla pista (1.11.5)

di Mario “Amario” Alderici – La principale sorpresa della corsa è stata l’apertura di betflag che ha offerto Vanesia Ek...

19/01/2020

Firenze domenica con ZIGULI DEI GREPPI favorita nella finale Trofeo Meyer

Convegno festivo al Visarno con la finale del trofeo Meyer posta come quarta corsa e favori per Ziguli Dei Greppi (12) che fa bene il doppio km, è...

18/01/2020

Locatelli, il prono di Amario che vede VANESIA EK vs URAGANO TREBI'

di Mario “Amario” Alderici – Due file complete nel Locatelli di domenica dietro l’autostart. Nelle 3 edizioni disputate alla...

15/01/2020

Nastro d'Oro ad Alcatraz Stecca, primo gp di Michela Racca, la pagella di Amario

di Mario “Amario” Alderici – Il primo gran premio Nastro d’Oro è iniziato nel peggiore dei modi con una pista impraticabile...

14/01/2020

Firenze martedì, i pronostici di Amario di tutto il convegno che ricorda Glauco Cicognani

Convegno di martedì a Firenze che ricorda Glauco Cicognani a un anno dalla sua scomparsa in seguito ad un malore che lo ha colto a 60 anni mentre...

14/01/2020

Firenze oggi, un'occhiata alla quota fissa, chi giocherebbe Amario

Firenze oggi, un’occhiata alla quota fissa, chi giocherebbe Amario: 1) VINCENT TRIO a 5,00 snai, per gli amanti della quota occhio a Zaira Dei...

13/01/2020

Partenti Locatelli (14), 3 della Indal in prima fila

di Mario “Amario” Alderici - Dichiarati stamani i partenti (14) del Locatelli (in programma domenica 19 alla Maura), che ricorda quel Mario...

11/01/2020

Gp Nastro d'Oro, AKELA PAL FERM vs ALCATRAZ STECCA, il prono di Amario

di Mario “Amario” Alderici – Inizia domenica con il neonato Nastro d’Oro il circuito classico 2020 delle lettere A. Corsa divisa...

10/01/2020

Locatelli, i confermati (ancora tantissimi, 66)

di Mario “Amario” Alderici – Conferme oggi (ben 66 con il ritiro più importante di Timone Ek) per il Locatelli in programma domenica...

08/01/2020

Lady Driver del passato, FEDERICA FRACCARI (allevatrice Gardesana) ci racconta la sua storia

di Mario “Amario” Alderici - Federica Fraccari è l’allevatrice e titolare, con la famiglia, della Scuderia Gardesana (gli Effe...

07/01/2020

Il Vittoria di Vandalo Gio, la pagella di Amario

di Mario “Amario” Alderici – Si conferma corsa stregata ai favoriti il Vittoria che stavolta ha fatto vittima Sharon Gar che dalla coda...

06/01/2020

Vittoria, il Nad Al Sheba VANDALO GIO respinge tutto e tutti

di Mario “Amario” Alderici – Prima classica 2020 a Vandalo Gio, un figlio di Nad Al Sheba che Rebecca Dami e Francesco “Bubu”...



Nad al Sheba S.r.l., Sede Legale Via Dolfin, 4/A - 20155 Milano
CF/P.Iva 07639910962 Cap. Soc. 10.000 € Iscrizione Rea di Milano N. 1973376
info@vendopuledri.it Privacy Cookies