23/03/2017

Storia (quasi) tutta italiana dei rapimenti di cavalli da WAYNE EDEN (1975) a UNICKA

Unicka a Milano con Pippo Gubellini

di Alessandro Ferrario -  Non ci sono notizie certe sul rapimento di Unicka e Vampire Dany. Si è detto che i due cavalli della Wave potrebbero essere stati ceduti a un'altra banda per depistare le indagini. Ma non c'è alcun riscontro e probabilmente nemmeno fondamenti. Quel che è certo è che i rapimenti di cavalli sono una storia quasi tutta italiana.
Wayne Eden probabilmente fu il primo. Venne rapito il 15 agosto 1975 durante la riunione del Terme a Montecatini. Fu rilasciato l'8 settembre, lasciato legato a un ulivo nei pressi del cimitero di Montescudaio, sempre vicino a Montecatini. La lunghina aveva dei nodi tipici dei pastori sardi, comunità piuttosto presente nella zona, e questo fece pensare a una pista, ci fu qualche arresto, ma nulla fu veramente chiaro. Nemmeno il pagamento del riscatto. La scuderia Mira II fece sapere che si trattò quasi di una mancia. Ma in molti parlarono di 80 milioni, raccolti anche con una colletta che comprendeva Anselmo Fontanesi, guidatore del fuoriclasse.

Solo un anno dopo e, nel 1976, tocca al Galoppo: quando nelle storiche scuderie Turner a Milano scompare Carnauba, vincitrice delle Oaks 1975. La cavalla del petroliere e re dell’argento Nelson Bunker Hunt. Sembra non si arrivò al pagamento del riscatto, ma alla morte di Cornauba si arrivò davvero vicini: i carabinieri la recuperarono giusto in tempo al macello di Paderno Dugnano, periferia di Milano.
Nel 1983 il rapimento più famoso a livello internazionale: in Irlanda scompare Shergar,vincitore per dispersione del Derby di Epsom 1981. Il fenomeno aveva un proprietario a sua volta fenomenale: Sua Altezza Reale il Principe Karim Aga Khan IV, 49° Iman dei mussulmani Ismailiti Nizariti. L’Aga Khan, anche in quanto autorità morale, non prese nemmeno in considerazione il pagamento del riscatto e il cavallo non fu più ritrovato; per questo rifiuto alcuni caraturisti pensarono persino di intentare un’azione legale. Sembra che dietro al rapimento ci fosse l’Ira, l’organizzazione terroristica per l’indipendenza dell’Irlanda del Nord.

L'enorme distacco di Shergar nel Derby inglese. Il cavallo fu rapito, forse dall'Ira, e mai più trovato

Torniamo in Italia, che di questi fattacci ha il triste primato. Nel 2006 a Noceto (Parma) scompare l’ormai vecchio Lemon Dra. Sembra sia stato fatto uscire da un’entrata posteriore, non si è mai più trovato. È durato invece 40 giorni, dall’1 novembre all’11 dicembre, il calvario dei Biasuzzi per il furto di Equinox Bi. Il cavallo che poco prima aveva vinto la Breeders Crown, fu ritrovato sotto un ponte in località Marina di Altidona, vicino a Pedaso in provincia di Ascoli Piceno. I Biasuzzi negarono d’aver pagato e annunciarono l’intenzione di ritirarsi dal trotto italiano e di spostare Equinox Bi in Usa.
Andò peggio a Daguet Rapid, che nelle mani dei rapitori ci stette poco più di un anno, dal 16 giugno 2008 al 7 luglio 2009. Scomparso il dall’Allevamento Folli, dove era appena arrivato quando era già stallone e alla prima annata aveva coperto 111 cavalle, il Derbywinner 2005 fu ritrovato sulla spiaggia di Licola, vicino a Pozzuoli.

 

La Tabella Infame

Anno G/T Cavallo Conclusione
1975 T Wayne Eden Rilasciato su riscatto dopo 40 giorni
1976 G Carnauba Ritrovata viva al macello. Nessun riscatto
1983 G Shergar Mai più trovato. Nessuna trattaiva per riscatto
2006 T Lemon Dra Mai più trovato, il cavallo era in età avanzata.
2007 T Equinox Bi Rilasciato dopo 40 giorni
2008 T Daguet Rapide Rilasciato dopo più di un anno.
2009 T Iglesias Rilasciato dopo trattativa sul riscattio
2014 T Skyline Dany Rilasciato dopo 24 ore, forse scambiato per altro
2016 T Oneghin del Ronco Rilasciato dopo 24 ore
2017 T Unicka e Vampire Dany  


A Iglesias, il Ganymede che dopo la disavventura tornò anche in pista vicendo quattro corse su sei ma senza più andare oltre ai centrali, toccò nel 2009. Era il 25 marzo quando scomparve dal centro di allenamento di Cuma, dove veniva portato in spiaggia per la riabilitazione. Fu ritrovato, pelle e ossa, il 3 giugno 2009. Tornò appunto in pista il 21 gennaio 2010, vincendo a Follonica con Bellei in 12.8
Infine, prima di Unicka e Vampire Dany, scompare anche Oneghin del Ronco. E qui siamo ad Acerra, nel centro di Tufano. Per Oneghin il tragico e lo squallido assurge al comico. Il 25 febbario 2014 c’è il primo tentativo, ma i rapitori sbagliano cavallo e si portano via Skyline Dany, un altro sauro. I Carabinieri lo capiscono perché vengono sottratti i documenti di Oneghin del Ronco, anziché quelli del rapito.  Ma Skyline Dany è troppo poco e lo rilasciano 24 ore dopo. Ma i sequestratori tornano alla carica il 25 febbraio del 2015 – cioè esattamente un anno dopo- e questa volta portano via il cavallo giusto. Che restituiscono dopo 48 ore, si dice un riscatto non particolarmente oneroso. E così, abbiamo sperimentato anche il rapimento lampo.
La giustizia? Praticamente nessuno ha mai pagato per questi rapimenti che, a rigor di legge, sono furti. Perché per il nostro ordinamento il cavallo è un oggetto, anche se sembra che si stia pensando a una legge ad hoc.

 

 

 



Ultime notizie


18/10/2018

La pagella di AMARIO dei 12 Qualificati al Gp Anact Maschi

di Mario “Amario” Alderici – Armando Ido, Albatros Joy e Ares Del Ronco sono i 3 vincitori delle batterie del Gran Premio Anact maschi...

17/10/2018

NUMERI GP Orsi Mangelli

Sorteggiati i numeri delle due Batterie del GP Orsi Mangelli, per indigeni ed esteri di 3 anni, in programma per il 1 novembre a Torino. Ippodromo...

17/10/2018

La pagella di Amario delle 12 Qualificate al GP Anact Femmine

di Mario “Amario” Alderici - Atomica Fas, Anita Roc e Apple Wise As sono le 3 vincitrici delle batterie del Gran Premio Anact femmine in programma...

16/10/2018

ALLEVAMENTO AMG piccola realtà...grande qualità

di FIlippo Lago - C'era una volta il ricco nordest. Dopo anni (quasi un decennio) di grave crisi economica che ha colpito con particolare ferocia una...

15/10/2018

Memorial Giuseppe Biasuzzi: VITRUVIO no stress...con record!

In una Domenica di metà ottobre dal clima primaverile e davanti ad un discreto pubblico, si è svolto il Gran Premio Memorial Giuseppe...

11/10/2018

Turilli, l'urlo di SONIA, la pagella di Amario

di Mario “Amario” Alderici – Turilli risolto dal finish di Sonia che, offerta da Sani addirittura a 31 a quota fissa, si è imposta...

10/10/2018

La forma e lo sprint di SONIA nel Turilli al record della corsa di 1.12 con km finale cronometrato da Amario in 1.10.2

di Mario “Amario” Alderici - Era da un po’ che era volante Sonia e nel Turilli ha centrato il successo a grossa quota (addirittura giocabile...

09/10/2018

Memorial Giuseppe Biasuzzi a senso unico

di Filippo Lago - Si disputerà Domenica 14 ottobre all'ippodromo Sant'Artemio di Treviso, il Gran Premio Memorial Giuseppe Biasuzzi. Una...

08/10/2018

I partenti del Memorial Giuseppe Biasuzzi, con un ricordo di Amario di Bepi Biasuzzi

 di Mario “Amario” Alderici – Dichiarati stamani i partenti della seconda edizione (dopo quella dello scorso anno vinta da Dijon...

05/10/2018

Turilli, il rientrante URLO DEI VENTI (con Vecchione) ai vertici del prono di Amario

Recupero domani del Turilli, rimandato domenica scorasa per l'allagemnto della pista casua nubifragio. Fa imnpressione, certo, vedere la bellezza di...

02/10/2018

Sublussazione alla spalla e prognosi di 15 giorni per Enrico Bellei che forse salterà il Turilli con Urlo Dei Venti

di Mario "Amario" Alderici - Sublussazione alla spalla con prognosi di 15 giorni per Enrico Bellei che quindi probabilmente non sarà in...

02/10/2018

Il Continentale Filly di VISCARDA JET, la pagella di Amario

di Mario “Amario” Alderici – Continua la crescita di Viscarda Jet ora a segno anche sulla distanza breve e per la prima volta in pista...

02/10/2018

Continentale, VITRUVIO isolato, la Pagella di Amario

di Mario “Amario” Alderici – A distanza di 6 anni dal successo della sorella Orsia anche Vitruvio (sempre con Alessandro Gocciadoro)...

01/10/2018

8 al via nel Turilli, rientra con il 4 URLO DEI VENTI (forse senza Bellei)

di Mario “Amario” Alderici - Dichiarati stamani i partenti (8) del Turilli in programma sabato 6 a Roma. Il record della corsa è di...

30/09/2018

Continentale, un'altra dispersione di VITRUVIO

di Mario “Amario” Alderici – Gocciadoro aveva già vinto il Continentale con Orsia e il fratellino Vitruvio non ha voluto essere...



Nad al Sheba S.r.l., Sede Legale Via Dolfin, 4/A - 20155 Milano
CF/P.Iva 07639910962 Cap. Soc. 10.000 € Iscrizione Rea di Milano N. 1973376
info@vendopuledri.it Privacy Cookies