12/04/2017

AMARCORD - Costa Azzurra, una grande storia di campioni

Roquepine

di Paolo Allegri -  Sono due minuti ma consegnano alla gloria imperitura. Centoventi secondi e oggi qualcosa meno di zoccoli che carezzano la sabbia con il trotto dei cavalli che ha qualcosa di armonico e di musicale. L'ippica che trova la sublimazione, il suo apice di spettacolo, di tecnica e di emozione in un Gran Premio, nel momento in cui sul palcoscenico recitano i primattori. Domenica 24 marzo 1963 nasceva il Gran Premio Costa Azzurra, la corsa che sarebbe diventata la festa di Primavera della Torino che trotta. Il Gran Premio per eccellenza sull'ovale di sabbia di Stupinigi, sfida sul miglio, dunque nel tema della velocità; capace di richiamare a Torino gli assi normanni, femmine di livello assoluto, gli importati di origine yankee, i campioni scandinavi a confronto con i paladini del trotto indigeno. Quella prima edizione vide FIRESTAR, guidato da Gioacchino Ossani, imporsi ai due favoriti Nike Hanover e Ozo. Nel 1965 ELMA, una cavalla monumentale inaugurò una stagione di successi al femminile proseguita dalla normanna ROQUEPINE – straordinaria plurivincitrice del Prix d'Amérique – che incanta Torino nella primavera del 1967 per poi essere costretta alla parità da un'altra cavalla di classe e di cuore, EILEN EDEN, nell'indimenticabile sprint a due del Costa Azzurra edizione 1968. Nel '70 Jean René Gougeon, il guidatore icona di Vincennes, porta a Vinovo la regale UNE DE MAI, appartenente al Conte De Montesson. Lei trionfo al record della corsa, 1.15.8, per la giumenta normanna che bissa anche l'anno dopo facendo di Torino e della sua corsa faro l'ideale trampolino di lancio per una magica tripletta nel Lotteria di Agnano. In quel suggestivo viaggio all'indietro nel tempo che è un albo d'oro trovano spazio anche indigeni tutto cuore come CAROSIO (nel 1973 con Giancarlo Baldi in sulky per il rossoverde di casa Biasuzzi), poi uno con la classe di TOP HANOVER, alla cui criniera tutti gli appassionati si sarebbero poi aggrappati per sbancare il Lotteria di Agnano. 

Moni Maker

Anni ruggenti gli Ottanta che ci emozionarono raccontando la storia di un indigeno come GHENDERO': il Costa 1983 fu il capolavoro di un professionista esemplare e simbolo di questo ippodromo, Pino Rossi; ancora sprazzi di sogno con ESOTICO PRAD, laureato dell' 87 con in sulky un altro mito di Stupinigi, Giuseppe Guzzinati. Gli anni Novanta della classica di primavera sono nel segno dell'americano di scuderia italiana CROWNING CLASSIC, che nell'edizione 1996 vola al record di 1.12.1. Per batterlo ci vorrà un decennio, l'impresa riesce a GIGANT NEO, scandinavo volante che pilotato dal diavolo belga Jos Verbeeck aggiorna il primato della corsa a 1.12 netto. Il Costa Azzurra è un autentico defilé di campioni del trotto e di grandi driver. Anche MONI MAKER, l'ultima diva dell'ippica mondiale, sfilò sulla passerella dell'ippodromo dei colori. E lo fece sprigionando tutto il suo fascino di americana dal talento straordinario trionfando nel 1998 per poi ripetersi nell'edizione del 2000. Cari amici, in questo viaggio dentro la storia del Costa Azzurra, avrete capito che questa corsa ancora bella, palpitante profuma di quell'emozione forte, sincera, indelebile che solo i grandi campioni che entrano nel cuore della gente sanno dare. Torino e la sua corsa che racconta la bellezza di uno sport meraviglioso come l'ippica.  



Ultime notizie


15/07/2019

Attività sospesa a causa del grave lutto che ha colpito il nostro sito

A causa della tragedia luttuosa occorsa al Direttore del sito Alessandro Ferrario le pubblicazioni e i servizi del sito sono sospesi. Riprenderemo l&...

09/07/2019

Grassi, il ritorno di Tamure Roc, la pagella di Amario

di Mario “Amario” Alderici – Come aveva fatto intendere nel Costa Azzurra è tornata la migliore Tamure Roc (bravo il trainer Fausto...

09/07/2019

Le qualifiche 2019, aggiornate al 6 Luglio. Prossime qualifiche fino al 10 luglio

In questa pagina pubblichiamo Qualifiche e iscritti alle Qualifiche alle Corse al Trotto. Mettiamo la massima cura nell’aggiornarla, compatibilmente...

08/07/2019

I Partenti del GP Società Terme e un ricordo di Vivaldo Baldi a cui è intitolato il Gran Premio

di Mario “Amario “Alderici - Dichiarati stamani i partenti del tradizionale Società Terme, antica classica estiva per i 3 anni sul doppio...

07/07/2019

Grassi, il ritorno di TAMURE ROC che da leader eguaglia il record della corsa (1.11.7) con ultimo km in 1.10.5

di Mario “Amario” Alderici – Dopo l’infortunio ai tendini è tornata al meglio Tamure Roc confermando l’impressione...

05/07/2019

Gp Grassi, SONIA classica piazzata di posizione con licenza di vincere, il prono di Amario

di Mario “Amario” Alderici – Grassi di sabato nel quale (come spesso accade in pista piccola) avrà rilevanza sull’esito...

03/07/2019

Città di Napoli, AXL ROSE una categoria su tutti, la pagella di Amario

di Mario “Amario” Alderici – V come Vitruvio, Z come Zacon Gio, A come Axl Rose, 3 generazioni che vedono leader chiari e netti. Città...

03/07/2019

Città di Napoli Filly, si conferma leader AUDREY EFFE ma avvicinata da ALOUETTE, la pagella di Amario

di Mario “Amario” Alderici – Città di Napoli Filly con Audrey Effe che si conferma leader femminile della generazione trottando...

02/07/2019

CLASSIFICHE Guidatori 2019

Ecco la Classifica dei Guidatori di Corse a Trotto in Italia. È ordinata per corse vinte, ma potete cambiare l’ordinazione cliccando sull...

02/07/2019

Carena, continua la maledizione della favorita, a segno ZABRISKIE OK, la pagella di Amario

di Mario “Amario” Alderici - E’ ormai storia che il Carena non è vinto dalla favorita (non accade da ben 11 anni). Che quest’anno...

02/07/2019

A un Nad al Sheba la prima corsa per due anni del 2019: è Boston Ek

Ieri a Follonica la prima corsa dell’anno per i due anni ha visto la vittoria di Boston Ek da Nad Al Sheba e uri Ek (park Anenue Joe), quindi un...

02/07/2019

Triossi, ZACON GIO si conferma un Grande Campione, la pagella di Amario

di Mario “Alderici” Alderici – L’unico dispiacere è che la tv nazionale attuale e la maggior parte dei mass media non si...

02/07/2019

Nuovo Servizio di Vendopuledri, il Drone Pegaso mostra qualità e passione

Con quest’anno è entrato in servizio Pegaso - così lo abbiamo chiamato io e Alice - il drone che riprende dall’alto gli Allevamenti...

01/07/2019

PARTENTI Gp Riccardo Grassi, SONIA all'1

di Mario “Amario “ Alderici - Dichiarati stamani i partenti del Riccardo Grassi (pioniere del Savio, presidente della Società Cesenate...

01/07/2019

Città di Napoli AXL ROSE si conferma leader della generazione

di Mario “Amario” Alderici – Città di Napoli con la conferma di Axl Rose di essere il leader della generazione. Corsa dominata...



Nad al Sheba S.r.l., Sede Legale Via Dolfin, 4/A - 20155 Milano
CF/P.Iva 07639910962 Cap. Soc. 10.000 € Iscrizione Rea di Milano N. 1973376
info@vendopuledri.it Privacy Cookies