06/09/2017

Marangoni, per VASH TOP prima classica e record corsa,13.1. Pagella di Amario

Vash Top la prima della classe per il Prof. voto 9
di Mario “Amario” Alderici - Dopo due tentativi nei Filly è arrivata contro i maschi la prima classica per Vash Top; che andava fortissimo lo abbiamo sempre saputo (da quando ha vinto al record della generazione di 1.11.7 a Follonica a quando si è affermata, poi distanziata al secondo, a Solvalla in 1.10.9) ma qualche dubbio in questo Marangoni c’era dato che non correva da oltre due mesi ed era alla prima esperienza sul doppio km. Ma Erik Bondo ha schierato una Vash contro i maschi al 100% pur al rientro, lo schema le è stato favorevole nonostante la seconda fila, ha dimostrato di trovarsi benissimo sulla distanza, è stata ben improvvisata dal giovane Gabriele Gelormini (che conosce bene la lunga e selettiva retta di Torino dove è nato) che è riuscito a placarne gli ardori e ha trovato avversari meno esplosivi rispetto ad altre occasioni. 
Prima del lancio ha sbagliato Voltaire Gifont e sono partiti in mano Vivid Wise As (dopo un errore sulla curva delle scuderie in sgambatura, dando un colpo al sulky troppo corto) e Varietà Luis. In avanti è andato Vitruvio su Vessillo As mentre con avvio sollecito dalla seconda fila Vash Top si è sistemata terza in corda con al largo Vivid Wise, poi in corda Voyager Grif e Vircan (che ha ripiegato in corda dopo aver fatto partenza ed essere rimasto in terza ruota), al largo Vir Del Ronco e Vincennes Font con in terza ruota Varietà Luis, poi Valzer Di Poggio falloso dopo 300 metri, Von Wise As, Vaprio che aveva subìto al via l’errore di Voltaire e in coda Vanvitelli con Voltaire Gifont ad inseguire. 
Sul consistente rallentamento di Vitruvio Vivid è passato dopo il quarto iniziale in un lento 31.5 con Varietà che si è proiettato presto su di lui e a quel punto si è cominciato a pedalare con 600 metri (quelli per arrivare al km in 1.14.1) in 42.6 con Vivid a precedere le pariglie Vitruvio – Varietà, Vessillo – Vir, Vash – Vincennes, Voyager – Von Wise, Vircan - Vaprio, poi Vanvitelli e in coda il ricongiuntosi Voltaire. 
I 1400 metri precedenti l’arrivo addirittura in 1.40.1 hanno messo in difficoltà tutti i cavalli al largo, in primis Varietà che ha trovato schema duro allo scoperto ma ha comunque un po’ deluso finendo con lo sbagliare sulla piegata conclusiva quando però aveva già alzato bandiera bianca, ha dislocato Vir Del Ronco, ma anche Vivid Wise (come ad Enghien) è arrivato molto lungo con in agguato nella sua scia chi l’aveva seguito dal via: Vitruvio, Vessillo As, Vash Top e Voyager Grif. Arrivo al rallentatore (in 15.8, da 1.19 difficilmente trovabile a Torino anche in una corsa a reclamare), Vitruvio ha attaccato il leader ma anche lui era un po’ a corto di energie, così come Vessillo e allora dalla quarta posizione è scattata in retta Vash che ha fatto valere finale più fresco nell’arrivo lento affermandosi netta al record della corsa di 1.13.1 con miglio finale in 1.55.9 (per la testa, meno per lei che veniva da dietro) mentre per il posto d’onore Vitruvio (dal quale ci si poteva attendere qualcosa di più ma era al rientro) ha stampato il calante Vivid Wise As che sarà da rivedere in uno schema diverso da quello da leader, anche se l’impressione è che potrebbero esserci problemi respiratori (in ogni caso attualmente non è più la macchina da guerra di qualche mese fa). Quarto arrivando senza spazio montando sul sulky di Vivid (e finendo con il confondere l’andatura tamponandolo) il sorprendente Voyager Grif che se avesse avuto spazio avrebbe preso il secondo; dopo revisione del filmato la giuria lo lascia quarto a mio avviso giustamente (non apre il compasso anche se tamponando salta con i posteriori per un paio di tempi). Bene fino alla curva finale si è spento in retta Vessillo che ha però conservato un compenso, l’ennesimo piazzamento importante per il “ragioniere” dei Baldi. Ha capeggiato i battuti dopo buon inseguimento in 2.25.2 dopo un errore prima del via Voltaire Gifont con ultimi 1400 che ho cronometrato addirittura in 1.40.2 finendo in spinta a centro pista.    
E ora la strada verso il Derby vede tanti pretendenti.
VASH TOP – Al rientro, supera a pieni voti l’esame distanza e centra la sua prima classica, sollecita dalla seconda fila, quarta in corda, scatta in retta e nell’arrivo al rallentatore fa valere finale più fresco affermandosi di due lunghezze al record della corsa di 1.13.1 con miglio finale ufficiale in 1.55.9 per la testa (meno per lei che veniva da dietro); ottimo Gabriele Gelormini che è riuscito a gestirla (è cavalla ardente, non facileda guidare) e ha atteso a dare lo spunto ben conoscendo la selettività delle lunghe rette della pista in cui è nato. Voto: 9  
VOLTAIRE GIFONT – Sbaglia prima del via, insegue alla grande in 2.25.2 con ultimi 1400 che ho cronometrato addirittura in 1.40.2 finendo in spinta a centro pista. Voto: 8,5     
VOYAGER GRIF – Quinto in corda, segue come un’ombra Vash, prova a seguirla al largo nello scatto in retta ma ne perde un attimo contatto e allora sceglie sfortunatamente le vie interne, si riorganizza bene e finisce in crescendo ma trova i due davanti fermi, non può sprintare a far suo il secondo e finisce senza spazio tamponando Vivid. Nel tamponamento a pochi metri dal palo Voyager tenta di non massacrarsi le gambe sulle ruote di Vivid e logicamente si scompone ma stoicamente non apre il galoppo e la giuria, dopo il disco giallo e la revisione del filmato, gli riconosce giustamente il meritatissimo quarto. Voto: 7,5
VITRUVIO – Al rientro, parte forte e va davanti, manda Vivid Wise dopo un quarto in 31.5, resta in quota stampando il leader per il posto d’onore anche se arriva molto lungo; era pronto ma non prontissimo, da attendere in progresso. Voto: 6,5
VESSILLO AS – E’ il regolarista della compagnia, svelto in corda, secondo, poi terzo quando sfila Vivid perde contatto dai primi in retta ma coglie l’ennesimo buon piazzamento; non è stato il miglior Vessillo di sempre ma è sempre lì, da buon “ragioniere”. Voto: 6
VALZER DI POGGIO – Nel gruppo in corda, sbaglia dopo 300 metri, squalificato, insegue platonicamente bene con km finale che ho cronometrato in 1.12.2. Va forte ma sta sbagliando con troppa frequenza. Voto: 6 
VIVID WISE AS – La delusione della corsa, in sgambatura sbaglia sulla curva delle scuderie picchiando nel sulky troppo corto, parte in mano, va sul leader e ottiene strada senza spesa (31.5 il quarto iniziale), inizia ad andare via per farla pesare a Varietà, arriva al miglio in 1.57.8, poi Enrico deve metter mano alla frusta ma dopo 1400 (dai 400 iniziali ai 200 finali) in un ottimo 1.40.1 Vivid arriva molto lungo finendo praticamente fermo (15.8, da 1.19 l’arrivo preso per la testa, ancora di più per lui che è arrivato a due lunghezze dalla vincitrice); da rivedere in uno schema diverso da quello di testa però al momento non è più la macchina da guerra di alcuni mesi fa e potrebbero esserci alla base problemi respiratori. Voto: 5,5     
VINCENNES FONT – Al largo, sulla penultima curva subisce un po’ il drastico calo di Vir che lo precede, al mezzo giro finale scende in corda, cala in retta. Voto: 5
VAPRIO – In avvio subisce l’errore di Voltaire che lo precede, nelle retrovie in corda, muove a metà corsa, non avanza. Voto: 5
VIRCAN – Resta in terza ruota, retrocede nel gruppo in corda, non avanza. Voto: 5
VANVITELLI – Fuori categoria, in coda, la guarda da dietro. Voto: 5
VARIETA’ LUIS – Un po’ deludente, parte in mano, in terza ruota scoperto,  dopo mezzo giro punta sul leader, al mezzo giro finale dopo tre quarti di miglio in 1.26.3 alza bandiera bianca e finisce con lo sbagliare. Voto: 4,5  
VON WISE AS – Deludente, in controtendenza rispetto alle ultime, nelle retrovie in corda, muove dopo mezzo giro, non avanza, desiste in retta. Voto: 4
VIR DEL RONCO – In seconda pariglia esterna, sulla penultima curva disloca e si ferma. Voto: s.v.


Ultime notizie


28/05/2020

La classifica del Repubblica

Comunicata la classifica del Repubblica (in programma martedì 2 giugno all'Arcoveggio di Bologna) con numeri che saranno sorteggiati venerdì...

28/05/2020

Giovedi' riparte Castelluccio, Barracuda Jet e Balto nei centrali

di Mario “Amario” Alderici – Riprendono oggi le corse a Castelluccio, le prove a maggior dotazioni saranno le due per i soggetti di 3...

26/05/2020

FINALMENTE SI RIPARTE

Finalmente si riparte. Che emozione cliccare sui partenti e veder apparire il proprio cavallo. E’ stato come tornare al primo puledro allevato...

26/05/2020

IL CLOU DEL SABATO DI SOLVALLA E' FEMMINA

Tecnicamente, in assenza della Sweden Cup e piu' delle stesse Harper, il clou del sabato di Solvalla, degno apripista della domenica dell'Elitlopp...

25/05/2020

INTANTO HA STRAVINTO LUI

E sono tre. Dopo Looking Superb e Chief Orlando al via dell'Elitlopp 2020 ci sara' dunque un terzo erede di Orlando Vici, quel Racing Mange che...

25/05/2020

QUANDO L'IMBATTIBILITA' E' UN VIZIO DI FAMIGLIA

Un gran bel vizietto, non c'e' che dire. Ai 9 successi consecutivi di Ecurie D si aggiungono ora i 2 della sorellastra Fascination, a segno oggi...

24/05/2020

I probabili 16 dell'Elitlopp

di Mario “Amario” Alderici - Con gli inviti di Racing Mange (a segno nella Gulddivisionen in 1.09.7) e di Propulsion (del quale avevamo previsto...

23/05/2020

Gavle, nella Gulddivisionen Final si salva RACING MANGE (1.09.7) e guadagna la cartolina rosa per l'Elitlopp

di Mario “Amario” Alderici – La cartolina rosa per l’Elitlopp è per Racing Mange che è stato stranamente snobbato...

23/05/2020

Un calendario ippico pazzesco

Un calendario ippico pazzesco, a vantaggio di pochi (non noti, perchè non vengono fatti nomi e cognomi) che suggeriscono al Mipaaf stronzate a discapito...

23/05/2020

"Ma quei Filly ..." la lettera di Enrico Tuci alla D.ssa Mastromarino

Ma quei Filly....   Carissima Dott.ssa Mastromarino,   Lei immaginerà certamente l’emozione di oggi nel ritrovare tra...

22/05/2020

A VOLTE RITORNANO

Questa vicenda ricalca, per certi versi, quella del leggendario galoppatore americano Seabiscuit e del suo fantino, Red Pollard. In questo caso i due...

22/05/2020

Gavle sabato, la finale Gulddivisionen con almeno un biglietto valido per l'Elitlopp, il prono e le quote di Amario

di Mario “Amario” Alderici – Sabato a Gavle alla decima corsa (ore 18.20) la finale della Gulddivisionen, gruppo 2, che darà al...

21/05/2020

FINALMENTE dal 25 Maggio riparte l'ippica italiana

FINALMENTE dal 25 Maggio riparte l’ippica italiana Le corse ippiche - a porte chiuse - riprenderanno dal 25 maggio. La decisione è stata...

21/05/2020

I successi italiani in Europa la scorsa settimana (11/05 - 17/05)

di Mario “Amario” Alderici – E’ mancato il successo più importante in Danimarca nella Copenaghen Cup; nelle altre corse...

19/05/2020

Un'occhiata alla Tqq di oggi a Solanget, il prono di Amario

di Mario “Amario” Alderici - In attesa della ripresa delle corse italiane diamo un’occhiata alla Tqq di stasera (ore 19.30), anche se...



Nad al Sheba S.r.l., Sede Legale Via Dolfin, 4/A - 20155 Milano
CF/P.Iva 07639910962 Cap. Soc. 10.000 € Iscrizione Rea di Milano N. 1973376
antonio@asfina.it Privacy Cookies