25/12/2017

DAVIDE DI STEFANO, dall'equitazione al Trotto, passando per Biagio Lo Verde

Di Filippo Lago - In lui il trotto italiano ha trovato un amico dei cavalli e un tesoro da custodire con fierezza per gli insegnamenti avuti dai suoi valorosi maestri. Palermitano di nascita e romano d’adozione come ama definirsi, Davide Di Stefano (1976) entrò in ippodromo per la prima volta solo alcuni anni fa, spinto da un amico. Ma una volta lì scattarono immediatamente una serie di emozioni che lo coinvolsero al punto da far sì che quella divenisse la sua vita. Riuscì nella difficile impresa di conquistarsi la fiducia di Biagio Lo Verde, che per diversi anni ha scritto una delle più importanti pagine di storia del nostro sport. Fu proprio Biagio più di chiunque altro, a credere nelle potenzialità di quel ragazzo proveniente dal mondo dell’equitazione, dandogli spazio e fiducia.

Davide, raccontaci quando è iniziato il tuo rapporto con i cavalli                                                    
«Ero ragazzo quando rimasi affascinato dai cavalli e con l’equitazione fino a divenire istruttore. Ebbi anche la fortuna di avere un approccio con l’ippoterapia lavorando con i disabili... bellissimo».
Chi sono stati i tuoi maestri?
«
Il primo fu Colletti, presso sua scuderia lavoravo come artiere. Con il passare del tempo iniziai ad attaccare i primi cavalli e la cosa mi prese totalmente. Poi lavorai per un periodo anche con Franco Tranchina».
 Come vi siete conosciuti?
«Avevo trent’anni quando conobbi Biagio. Intrapresi con lui una collaborazione e, grazie alla sua fiducia, da quel momento in poi fu un’escalation, con che mi misero sempre più in luce».
Una collaborazione che continua con il figlio di Biagio, Gaspare...
«Si collaboro con Gaspare Lo Verde. Lui si occupa dei cavalli di stanza a Palermo».
Dove alleni i tuoi cavalli?
«In un centro ad Ardea, vicino al mare, un toccasana per molti cavalli. Ho a disposizione due piste, una tonda da 800 metri e una dritta di 600».
Quanti cavalli?
«Una ventina, di cui undici puledri. Ora però, vista la situazione di Palermo, Gaspare porterà su del materiale e credo che arriveremo alla cinquantina».
Mi risulta che soprattutto tra i giovani, si sia Nad Al Sheba, uno stallone che ti piace...
«
Uno stallone in cui crediamo molto fin dall’inizio. Uragano Trebi’ per esempio è una creazione del team Lo Verde (oggi però è passato a Helert, ndr). I suoi figli sono cavalli di qualità e soprattutto, cosa che sto notando con i puledri, sono duttili, ad esempio facili da domare. Sono cavalli intelligenti e questo è molto importante perché ti facilitano nel lavoro quotidiano. Fin dall’esordio in razza Nad al Sheba ha prodotto cavalli che si sono ben distinti anche in prima categoria, fino ad arrivare alla primatista della generazione degli attuali due anni, Zazzà Del Pino».
La reginetta di scuderia è Super Star Reaf
«
Ha un record in carriera di 11.5, di recente ha colto un valido secondo alle spalle di Trendy Ok nelle Royal Mares. È una creazione di Biagio Lo Verde, la lavoriamo prevalentemente al mare perché l serve a livello meccanica e psicologia. Cerchiamo di tenerla in pista il meno possibile perché tende ad innervosirsi».
Quale sarà il suo prossimo impegno?
«
La Finale del Campionato Master del Trotto, un Gruppo I sui 2100 in programma il giorno di Santo Stefano a Roma».

Video Royal Mares 

Come lavori i cavalli?
«Non adopero un sistema unico. Ogni cavallo ha una predisposizione al lavoro mentale e fisica diversa da un altro».
Il tuo cavallo del cuore?
«Ne ho tanti, ma ti dico Novarica, mi ha permesso di mettermi in mostra con buoni risultati». 
Il sogno nel cassetto?
«Vincere il Derby. E con un puledro plasmato da me».
Preferisci guidare o allenare?
«
Entrambe le cose. Preferisco guidare i cavalli della mia scuderia, perché lavorarli al mattino ti permette di conoscerli meglio. In definitiva, la corsa non è l’ultimazione del lavoro svolto quotidianamente da tutto il team».  
Hobby?
«Il mio lavoro è il mio hobby. Non c’è niente di più bello».
E allora, buon lavoro e buon divertimento...



Ultime notizie


20/04/2018

CONFERME Gp Regione Campania, VITRUVIO resta al 12

di Mario “Amario” Alderici – 17 i confermati al Regione Campania in programma a Napoli domenica 29. E’ rimasto per ora al 12 il...

20/04/2018

Ad Albenga nuovo record delle Z: Zonk di Girifalco (Igor Font) fa il vuoto in 12.3

L’Igor Font (vedi scheda stallone) Zonk di Girifalco in una normalissima riunione ieri ad Albenga ha fatto il nuovo record della generazione Z, 1.12.3...

19/04/2018

PARTENTI Nazionale, tanta qualità in prima fila, ZEN BI al 4

di Mario “Amario” Alderici – Dichiarati stamani i partenti del Nazionale in programma a Milano mercoledì 25 con due file complete...

19/04/2018

PARTENTI Nazionale Filly, in corda la praticamente imbattuta ZARAGOZA

di Mario “Amario” Alderici – Una dozzina le dichiarate partenti al Nazionale Filly in programma mercoledì 25 a Milano. Numero...

19/04/2018

Prix de l'Atlantique 2018: BOLD EAGLE va per il bis

di Matteo Businaro - Interessante anche se con pochi partenti l’edizione 2018 del Prix de l’Atlantique , corsa di gruppo 1 sui 2150 metri e...

18/04/2018

Costa Azzurra, TAMURE ROC da opportunista, la pagella di Amario

di Mario “Amario” Alderici – E’ stato un Costa Azzurra che si è corso solo i primi 200 metri in 12.8 e i 600 finali in 41.4...

18/04/2018

VITRUVIO da leader al record della corsa nel Città di Torino, la pagella di Amario

di Mario “Amario” Alderici – L’unica sorpresa (gradita da molti scommettitori) del Città di Torino è stata l’apertura...

18/04/2018

UNO ITALIA bello in lavoro pubblico a Bologna. Ma che brutta programmazione...

Domenica Uno Italia ha sostenuto una prova pubblica a Bologna. I cronometri privati hanno detto 1.12 e spiccioli, con i primi 1000 metri in 1.11. Un super...

17/04/2018

NUMERI Regione Campania, VITRUVIO al 12

 di Mario “Amario” Alderici – Sorteggiati stamani i numeri del Regione Campania che venerdì 29 apre la due giorni di Agnano...

17/04/2018

Sandi ripropone Trotto Italia come ente tecnico, ma manca un Re che dia l'incarico

Caro Dott Giorgio Sandi, ho letto con interesse il suo recente post su Facebook, che riporto qui sotto per comodità dei lettori. Lei rivendica...

16/04/2018

CONFERME GP Nazionale Open, ZEN BI con il 4

di Mario “Amario” Alderici - 16 i confermati al Nazionale in programma mercoledì 25 in anticipo di un paio di mesi rispetto alla collocazione...

16/04/2018

Le 16 confermate al Nazionale Filly, l'1 per la praticamente imbattuta Zaragoza

di Mario “Amario” Alderici – 16 le confermate al Nazionale Filly (in programma mercoledì 25) che ricorda Eva e Aldo Vecchioni...

15/04/2018

Costa Azzurra ultratattico con Dijon che sbaglia a corsa vinta, si afferma la duttile TAMURE ROC

di Mario “Amario” Alderici – Tanti colpi di scena e uno svolgimento strattatico hanno visto infine meritata la duttilità di quella...

15/04/2018

Nel Torino, VITRUVIO (record corsa 12.6 ) lui migliore V, ma Vivid Wise As è all Top

di Mario “Amario” Alderici – Poche sorprese nel Città di Torino, se si fa eccezione per la quota d’apertura (1,82 betflag...

14/04/2018

Zlatan rientra dall'Allevatori e vince a Milano. Sarà al top per l'Europeo

Poco fiato, tanta qualità. Questo il responso del rientro di Slatan a Milano dove il pupillo della Scuderia Robin, che retava sulla vittoria ne...



Nad al Sheba S.r.l., Sede Legale Via Dolfin, 4/A - 20155 Milano
CF/P.Iva 07639910962 Cap. Soc. 10.000 € Iscrizione Rea di Milano N. 1973376
info@vendopuledri.it Privacy Cookies