Stelle

21/01/2018

Il punto sulla generazione Z fatto da Amario

Zlatan travolge gli avversari nell'Allevatori

di Mario “Amario” Alderici – Generazione Z che è arrivata a 3 anni senza un leader. Sarebbe difficile fare una classifica dei migliori e probabilmente solo a primavera inoltrata sarà possibile stabilire una gerarchia. Intanto basiamoci sui dati oggettivi di somme vinte, record sul miglio, record sul doppio km e numero di vittorie:

Somme vinte dai maschi:

ZARENNE FAS (Varenne – Miss Muscle Fas) 103.396
ZLATAN (Napoleon Bar – Nastassia Bi) 86.571
ZELANTE EK (Saxo De Vandel – Freedom Ek) 81.168

Somme vinte dalle femmine:
ZARINA ROC (Filipp Roc - Gressy Roc) 75.555
ZAZZA' DEL PINO (Nad Al Sheba - Galaxy Del Pino) 49.885
ZIMAN (Nad Al Sheba - Iman Bi) 47.7810


Record sul miglio:
ZAZZA’ DEL PINO (Nad Al Sheba – Galaxy Del Pino) 1.13.1
ZELANTE EK (Saxo De Vandel – Freedom Ek) 1.13.8
ZIRKUSS (Varenne  - Giuliass) 1.13.8

Record sul doppio km:
ZLATAN (Napoleon Bar – Nastassia Bi) 1.15.1
ZAR DANGAL (Mercks Ok – Ivy Hbd) 1.15.3
ZIOSAURO JET (Maharajah – Liberte) 1.15.4

Numero di vittorie:
ZACHARIAS FERM (Daguet Rapide – Plaza Mayor)  V. 7
ZELANTE EK (Saxo De Vandel – Freedom Ek) V. 5
ZALSHAN AS (Broadway Hall – Ode As) V. 5

Zarenne Fas prevale su Zazzà Del Pino nel Gran Criterium

Fatto curioso delle tre classifiche che l’unica femmina presente è la recorder Zazzà Del Pino; la figlia di Nad Al Sheba dopo l’ottima qualifica ha iniziato la carriera in modo quasi immacolato e, ottima partitrice, impressionò nell’1.13.1 di Modena in facilità, poi quando è arrivata alle classiche contro i maschi non ha brillato, nel Gran Criterium battuta da leader, nell’Allevatori mai nel vivo. In quelle due occasioni deluse in maniera ancor più grave Zelante Ek (soggetto che a inizio carriera si era mostrato freddo, serio e completo) fermo a Roma dopo essere sfilato in avanti vittima di problemi fisici. Sia Zazzà sia Zelante avevano iniziato bene la carriera mostrandosi adatti sia alla corsa di testa sia a quella di rimessa e saranno da attendere in ripresa dopo la sosta.
Nelle due occasioni citate hanno vinto allo speed con merito Zarenne Fas e Zlatan. Zarenne si è confermato soggetto estremamente duttile, che dà sempre la sua linea e a Milano ha dato la gioia del primo gruppo 1 a Ferdinando Minopoli che ha centrato l’impresa a soli 21 anni (se non è un record poco ci manca). Zlatan non aveva potuto esibire il suo finish nell’Anact (vinto da leader da Zelante) dove trovò tardi l’aria e arrivò in diagonale con i tappi, si è rifatto alla grande nell’Allevatori quando ha recuperato dal fondo nel quarto finale con retta controvento in 29.3 per la testa (molto meno per lui che ai 400 conclusivi era addirittura decimo).
Ottimo secondo nell’Allevatori con percorso oneroso Ziosauro Jet che, per la prima volta con i tappi estraibili, si è animato al giro quando è stato stappato ed ha anticipato lo spunto.
Con 1.15.1 Zlatan ha stabilito il record sulla distanza mentre 1.15.4 è stato il ragguaglio di Ziosauro, terzo tempo perché tra i due si è inserito con 1.15.3 il regolarissimo (sempre nel marcatore) Zar Dangal che a inizio anno ha vinto di rimessa a Napoli ma non si è ancora affacciato ai massimi livelli. Stesso discorso per i migliori tempi sul miglio per Zirkuss (che ha carta di 3 primi, un secondo e un terzo in 5 uscite) a segno in 1.13.8 a inizio anno a Firenze (in una corsa tirata via a gran ritmo dall’ardente Zahrah) davanti a Zermatt Key anche lui sceso sotto l’1.14. Altro bel cavallo sceso sotto l’1.14 è stato Zalshan As che ha vinto  (secondo successo a seguire) in 1.13.9 a Roma con grande facilità finendo in piena spinta. La scuderia Mistero oltre a Zalshan (e alla femmina Zoe Grif Italia fallosa ma dotata di buon parziale) ha anche un bel cavallo potente come Zephyrus Bar ancora non perfettamente inquadrato ma che sa agire al largo e va molto forte. 
Il soggetto di 3 anni che ha vinto il maggior numero di corse è Zacharias Ferm, ben 7, che è ancora da registrare perché molto verde, tende a storcere la figura appoggiandosi sulla guida di destra, corre a testa in fuori e tende a venire giù sulle curve, quando si accorge che è il giorno della corsa si agita e diventa nervoso (solitamente è bravo e tranquillo), però il motore è da formula uno.
E’ caratteriale ma veloce Zen Bi che sta facendo grandi passi avanti dal punto di vista della gestibilità ed è finito tardivamente bene terzo nell’Allevatori dopo un percorso pieno di difficoltà tattiche.
Merita poi la menzione il veloce Zippy Freedom Lf che è migliorato di meccanica. E il Team Minopoli oltre a Zarenne e Zippy Freedom ha anche un ottimo soggetto come il caratteriale Zefir Gar che con una nuova imboccatura si è sveltito ed è diventato più manovrabile.
Non è preciso sulle curve ma va molto forte Zilath a segno a Milano (prima di sbagliare nell’Allevatori) in 1.14 con seconda parte di gara per la testa in 57.6, meno per lui che veniva da dietro ed ha scurvato largo.
Tra le femmine, oltre alla già citata Zazzà Del Pino, sono da citare la potente Ziman che è un po’ pigra ma ha vinto l’Allevatori Filly sorprendendo per l’avvio svelto con il quale ha preso il comando (in passato la partenza lenta era il suo tallone d’Achille); la sorella piena di Ribot Ek, la passista Ziva Ek che ha vinto senza forzare il Gran Criterium Filly mostrandosi potente nel girare al largo; Zarina Roc che dopo aver vinto nettamente l’Anact Femmine ha un filo deluso; Zuffle Wise As che è già matura nonostante la poca esperienza in corsa dovuta al fatto che aveva subìto un intervento alla gola che le aveva fatto perdere qualche mese di preparazione, genealogia regale, bella morfologicamente, facile da guidare, seria, completa e potente; Zaniah Bi che non vince da luglio più per sfortuna che per demeriti ma che sa fare un po’ tutto.
Ma i cavalli promettenti sono tanti: due successi in due uscite per il duttile Ze’ Maria un soggetto completo di buona genealogia, bello morfologicamente, duttile e con bella meccanica; è rientrato vincendo molto bene (con il cuffino fisso per tenerlo tranquillo) il fratello di Lover Power Zorro Wind che è nervoso e si anima in mezzo ai cavalli ma è un bellissimo cavallo (assomiglia molto al padre Ready Cash) con un gran motore e ottimo parziale; altra bella cavalla Zabriskie Ok che ha vinto a Milano in 1.14.4 chiudendo in 28.6 in mano con tappi e cuffino fissi e con i ferri pesanti, puledra che sa fare un po’ tutto, cavalla semplice, svelta e perfetta di meccanica; la sorella di Vitruvio e di Orsia (a cui assomiglia molto) Zebria che è nata tardi e deve ancora crescere davanti, sta migliorando di meccanica ancora con ferri pesanti ed è da attendere in futuro, la sorella di Olona Ok e Mondiale Ok Zona Ok che sa fare un po’ tutto, Zaragoza che è un po’ verde e deve ancora completarsi (però fisicamente è cresciuta) ma sa agire al largo.
Meritano poi almeno la menzione Zaccaria Bar, Zerozerosette Gar, Zio Tom Jet, Zipriz, Zar Dei Baba.
Ma c’è tanto equilibrio, verrà presto fuori qualche altro nome e la strada per il Derby è lunga …



Ultime notizie


20/01/2019

Manlio Capanna, l'uomo che non conta più nulla, ma può cambiare l'Ippica

Il pezzo su Manlio Capanna, scritto cinque giorni fa dal Prof Alderici, è il più cliccato degli ultimi tempi. Perché un vecchio...

20/01/2019

Locatelli, di forza TRENDY OK

di Mario “Amario” Alderici – Poche sorprese nel Locatelli (fatta eccezione per la quota, un 1,71 davvero paciarotta) vinto con percorso...

18/01/2019

Il Comune Roma Capitale a Capennelle: perché avete smesso di correre?

Continua la soap opera di Capanelle. Oggi, dopo riunione in comune, è sceso a parlare con la stampa Daniele Frongia, assessore allo Sport e Grandi...

17/01/2019

Locatelli, il prono di Amario che prevede un GP TRENDY

di Mario “Amario” Alderici – Torna domenica il Locatelli di Milano non disputato l’anno scorso; si corre dal 1970 quando vinsero...

15/01/2019

MANLIO CAPANNA, il tempo non passa mai per Er Mejo ...

di Mario “Amario” Alderici - I tempi duri stanno facendo disaffezionare tanti appassionati e tanti operatori che preferiscono cercare altre...

14/01/2019

PARTENTI GP Locatelli, TRENDY OK con il 3

di Mario “Amario” Alderici - Dichiarati stamani i partenti del Locatelli (in programma domenica 20 alla Maura), che ricorda quel Mario Locatelli...

11/01/2019

Monte Agevolate Anact 2019

Anact ha comunicato le monte agevolate 2019, qui sotto potete trovare il modulo per la richiesta. Vi ricordiamo che le prenotazioni chiuderanno il 25 gennaio...

11/01/2019

NUMERI GP Locatelli

Ippodromo di Milano - Data: 20/01/2019 GP LOCATELLI      Distanza: 1650 Clicca sul nome...

10/01/2019

La Classifica del GP LOCATELLI

Ecco la classifica delle prime due file del Gran Premio Locatelli dalla posizione 1 alla 14. Il famoso Gruppo 3 è previso per domenica 20 gennaio...

09/01/2019

Ananas Jet, record generazione in Italia. 12.7. Dietro un altro Maharajah, che...

di Mario “Amario” Alderici - Nuovo primato della generazione sulle piste italiane (American Kronos ha trottato in 1.11.8, ma negli Usa) da...

09/01/2019

Gp Vittoria, la sorpresa di Talisker Horse, la pagella di Amario

di Mario “Amario” Alderici – E’ la corsa delle sorprese il Vittoria, sorpresa che quest’anno ha preso il nome di Talisker...

08/01/2019

Morto improvvisamente Glauco Cicognani

Poco fa, nel suo Centro di Allenamento di Passo Scuro, alle porte di Roma, è morto Glauco Cicogani, accasciandosi a terra mentre attaccava...

08/01/2019

Celin al Custode giudiziario del Breda: pensi ai cavalli. E noi aggiungiamo...

Ci hanno girato oggi una lettera di un certo Sergio Celin, indirizzata al Custode giudiziario della Fondazione Breda (in amministrazione controllata)...

07/01/2019

Natale Cintura libero, troppe le contraddizioni dei pentiti e cade l'accusa

Il driver Natele Cintura ha lasciato il carcere. Il Tribunale del Riesame ha accolto l’istanza dei difensore, l’avvocato Vincenzo Giambruno...

06/01/2019

Gp Vittoria a TALISKER HORSE con il mago dei nastri Roby Vecchione

di Mario “Amario” Alderici - E come tutti gli anni anche quest’anno la Befana ha portato la sorpresa nel primo gran premio dell’anno...



Nad al Sheba S.r.l., Sede Legale Via Dolfin, 4/A - 20155 Milano
CF/P.Iva 07639910962 Cap. Soc. 10.000 € Iscrizione Rea di Milano N. 1973376
info@vendopuledri.it Privacy Cookies