12/06/2018

Elwood Medium, il prono di Amario con favorito ZACCARIA BAR

Zaccaria Bar

di Mario “Amario” Alderici – Domani lo storico Elwood Medium sulla pista di Padova che per le rette corte avvantaggia spesso il capofila e primi 200 metri che possono essere decisivi con dietro le ali dell’autostart una prima fila composta da tutti partitori. Quello messo meglio è Zaccaria Bar (2) molto rapido, con all’interno la compagna di scuderia altrettanto svelta, improvvisato da Enrico Bellei, adatto alla pista piccola e reduce da uno sfortunato errore sulla curva finale nel Giovanardi (probabilmente stappato ha sentito il rumore della ruota che picchiava sui paletti e si è innervosito) quando sembrava dominare. Si affermò così, comunque con merito, Zabul Fi (3) che da tempo stava correndo bene con poca fortuna, è unj ottimo partitore, nell’occasione torna a sorteggiare buon numero e se riesce a scendere secondo in corda (o addirittura ad andare davanti) ha chance di primissima. In un’annata nella quale non c’è ancora un vero e proprio leader generazionale l’unico ad aver vinto due classiche open è Zigolo De Buty (5) che dopo aver risolto i problemi respiratori e di zoppia ad un nodello anteriore ed essere stato infiltrato ha vinto lo Stabile da leader al record di 1.12.6 con 600 finali in 42.6 con arrivo in piena spinta in 14 senza togliere i tappi e senza chiudere la briglia; parte molto forte, in avanti diventerebbe il cavallo da battere ma trova 4 partitori all’interno e la fase iniziale sarà per lui molto importante. Piazzata di posizione con licenza di centrare il primo alloro classico Zona Da (1) che alle ultime due è arrivata un filo lunga ma comunque correndo bene, nel Cacciari dopo aver speso tanto per sfilare davanti dal 13 e a Bologna al termine di un km finale in 1.11 con 600 conclusivi in 42. Il regolare Zar Dei Baba (4) parte molto forte e si giocherà presumibilmente il tutto per tutto in partenza nel tentativo di trovare la corda. Adatta alla pista piccola e reduce da due successi con ottime chiuse Zaniah Bi (6) che dovrà trovare una schiena che le consenta di sprintare da vicino. Sulle ali della forma tentano un non facile salto di categoria dalla seconda fila il cresciutissimo Zephyrus Gm (7) che resta su due successi sulla pista (però ottenendo strada) e Zio Roby Spritz (8).

PRONO: 2 – 3 - 5       

Ippodromo Padova - Data: 13/06/2018
Corsa: 5 V-18.20-PR. 115° ELWOOD MEDIUM E.33.000 GRUPPO 3 M.1640 SN     Distanza: 1640
N.P. Cavallo Guidatore R.B. R.L. Carr. Trim.
1 ZONA DA E.HANSEN BONDO 1"13"2 N/A 27.530 12.223
2 ZACCARIA BAR E.BELLEI 1"14"0 1"13"6 74.907 59.806
3 ZABUL FI A.FAROLFI 1"14"5 1"14"2 78.856 63.519
4 ZAR DEI BABA M.PISTONE 1"13"4 1"14"4 35.503 9.996
5 ZIGOLO DE BUTY A.BAVERESI 1"12"6 1"14"7 42.945 24.480
6 ZANIAH BI R.ANDREGHETTI 1"13"9 N/A 25.721 9.435
7 ZEPHYRUS GM LOR.BALDI 1"13"8 1"15"1 16.781 9.180
8 ZIO ROBI SPRITZ F.PISACANE 1"15"8 1"15"4 13.182 2.893
Zabul Fi

1 ZONA DA (Erik Bondo) – Molto veloce in partenza, regolare, ha vinto 5 volte su 10, la penultima a gennaio in 1.16.6 da leader con lancio in 14 e seconda parte di gara in 58.3, alla terzultima in 1.14.4 nel preferito percorso in avanti con lancio in 13.7 e 600 finali in 42.7; ha colto il proprio record di 1.13.2 all’ultima terza a Bologna battuta al termine di un km finale in 1.10.9 con 600 conclusivi in 41.8 dopo aver agito in avanti. In grande crescita, molto svelta, piazzata di posizione con licenza di vincere.
Sorpresa. Quota: Scud. (3,50)
2 ZACCARIA BAR (Enrico Bellei) – Molto veloce in partenza, regolare, ha vinto 5 volte su 9, la penultima al rientro alla quartultima uscita in 1.18.1 a Bologna da leader con lancio in 14 e 600 finali in 44.7 con arrivo in 14.4, poi un terzo accusando in retta il percorso allo scoperto, un successo nel Nazionale al proprio record di 1.13.6 sul doppio km finendo bene dal gruppo nel quarto conclusivo in 29.4, infine nel Giovanardi un errore sulla curva finale quando era davanti dopo aver ottenuto strada nel quarto iniziale in 29.5. Duttile e in grande crescita, vincitore morale del Giovanardi, si trova bene in pista piccola, ha chiara chance di andare davanti e di arrivare fino in fondo.
Favorito. Quota: 1,60
3 ZABUL FI (Andrea Farolfi) – Molto veloce in partenza, regolare, ha vinto 4 volte, la penultima a marzo in 1.15.6 a Bologna da leader con lancio in 14 e 600 finali in 44.2 con arrivo in 14; alla quartultima un terzo ripiegando in scia ai primi nel lancio in 13 per poi finire in crescendo, poi un altro terzo ripiegando nel gruppo nel quarto iniziale in 31.5 per progredire nei 600 finali, un quinto nel Nazionale al proprio record di 1.14.2 sul doppio km progredendo bene dalle retrovie nel mezzo giro finale, infine un successo nel Giovanardi eguagliando il proprio record di 1.14.2 sul doppio km finendo in crescendo dopo impegno esterno. Ottimo a Modena, si gioca molto al via, in avanti o da secondo in corda può bissare.
Controfavorito. Quota: 3,00
4 ZAR DEI BABA (Manuel Pistone) – Molto veloce in partenza, regolare, ha vinto 4 volte, la penultima a novembre in 1.14.5 a Milano da leader con lancio in 12.9 e 600 finali in 43.4, a gennaio ancora in 1.14.5 avvicinando gradatamente la leader per passare sulla curva finale, poi 3 posti d’onore, il primo battuto al termine di 600 finali in 42.5 dopo aver agito in avanti con lancio in 14, il secondo in quota nei 600 conclusivi in 44.2 dopo aver ripiegato in scia al leader nel lancio dal 6 in 14, il terzo nell’Etruria andando davanti nel lancio in 14 per mandare Zigolo dopo un quarto in 28.8 perdendone leggermente contatto nell’arrivo in 14.4, un terzo nell’Italia al proprio record di 1.13.4 ripiegando in scia al leader nel lancio dal 6 in 14.1 per perderne leggermente contatto nei 600 finali in 42.2, un “np” nel Nazionale accusando in retta la distanza dopo aver seguito i primi con avvio sollecito dalla seconda fila, infine un terzo calando in retta dopo aver agito in avanti con lancio in 14.4. Rapido e serio, se trova la corda se la gioca.
Grossa sorpresa. Quota: 15,00
5 ZIGOLO DE BUTY (Andrea Baveresi) – Molto veloce in partenza, si adatta ad ogni schema, ha vinto 7 volte, la terzultima alla quintultima uscita in 1.14.7 sul doppio km da leader con lancio in 15.5 e 600 finali in 42.1, la volta dopo nell’Etruria in 1.13.1 ottenendo strada dopo un quarto in 28.8 per allungare nell’arrivo in 14.4, poi 2 prove viziate da errori, nell’Italia al via, nel Nazionale sulla curva finale quando era in calo dopo aver mandato via, infine un altro successo nello Stabile al record di 1.12.6 da leader con lancio in 14.8 e 600 finali in 42.6 con arrivo in 14 senza stappare e senza chiudere la briglia. Ha risolto i problemi respiratori e di zoppia ad un nodello anteriore ed essere stato infiltrato, è l’unico della generazione ad aver vinto due prove di gruppo “open”, trova dei partitori all’interno ma anche lui è molto svelto e all’occorrenza sa adattarsi a schemi diversi da quello da leader, può farcela.
Terzo incomodo. Quota: 3,50
6 ZANIAH BI (Roberto Andreghetti) – Veloce in partenza, migliorata in affidabilità, dotata di buon parziale, sa agire al largo, ha vinto 4 volte, la seconda  a luglio 1.16.5 progredendo nei 600 finali in 44.3 dalla scia del leader nella quale era scesa dopo metà corsa allo scoperto; a ottobre un posto d’onore nella batteria Anact finendo in crescendo dopo impegno esterno, poi in finale un quinto accusando in retta l’impegno esterno, un posto d’onore battuta nel finale dopo aver sfondato dopo metà corsa in 58.1, 3 prestazioni viziate da errori, nel Gran Criterium sfortunato subendo un intralcio sulla seconda curva quando era al largo, nell’Allevatori Filly sulla curva finale quando era al largo dei primi, al rientro sulla piegata conclusiva quando era in calo dopo mezzomiglio esterno, un “np” nel Gran Criterium Filly accusando sulla curva finale l’impegno in gran parte scoperta, infine due successi a Bologna, il primo al proprio record di 1.13.9 da leader con lancio in 14.4 e km finale in 1.13.1, il secondo in 1.14.6 sferrata agli anteriori finendo in crescendo dalla scia dei primi nel km conclusivo in 1.13.7 con ultimi 600 in 42.8 e arrivo in 13.9. In grande crescita e apparsa più affidabile, nonostante può piazzarsi.
Difficile. Quota: 18,00
7 ZEPHYRUS GM (Lorenzo Baldi) – Piuttosto veloce in partenza, ha vinto 4 volte, le ultime 2 consecutive a Padova, la prima al proprio record di 1.13.8 ottenendo strada dopo il lancio in 14.1 per allungare con secondo giro in un minuto, la seconda in 1.15.1 sul doppio km ottenendo strada dopo il lancio in 14.6. Sulle ali della crescita notevole tenta un non facile salto di categoria.
Molto difficile. Quota: 44,00
8 ZIO ROBI SPRITZ (Ferdinando Pisacane) – Veloce in partenza, ha vinto 2 volte, la seconda a dicembre in 1.15.8 finendo in crescendo nei 600 conclusivi dalla scia dei primi nella quale era sceso nel lancio in 13.3; resta su un terzo al proprio record di 1.15.4 sul doppio km in quota dopo aver ripiegato in scia ai primi nel lancio in 14.6. Fuori categoria.
Outsider. Quota: 200,00



Ultime notizie


18/10/2018

La pagella di AMARIO dei 12 Qualificati al Gp Anact Maschi

di Mario “Amario” Alderici – Armando Ido, Albatros Joy e Ares Del Ronco sono i 3 vincitori delle batterie del Gran Premio Anact maschi...

17/10/2018

NUMERI GP Orsi Mangelli

Sorteggiati i numeri delle due Batterie del GP Orsi Mangelli, per indigeni ed esteri di 3 anni, in programma per il 1 novembre a Torino. Ippodromo...

17/10/2018

La pagella di Amario delle 12 Qualificate al GP Anact Femmine

di Mario “Amario” Alderici - Atomica Fas, Anita Roc e Apple Wise As sono le 3 vincitrici delle batterie del Gran Premio Anact femmine in programma...

16/10/2018

ALLEVAMENTO AMG piccola realtà...grande qualità

di FIlippo Lago - C'era una volta il ricco nordest. Dopo anni (quasi un decennio) di grave crisi economica che ha colpito con particolare ferocia una...

15/10/2018

Memorial Giuseppe Biasuzzi: VITRUVIO no stress...con record!

In una Domenica di metà ottobre dal clima primaverile e davanti ad un discreto pubblico, si è svolto il Gran Premio Memorial Giuseppe...

11/10/2018

Turilli, l'urlo di SONIA, la pagella di Amario

di Mario “Amario” Alderici – Turilli risolto dal finish di Sonia che, offerta da Sani addirittura a 31 a quota fissa, si è imposta...

10/10/2018

La forma e lo sprint di SONIA nel Turilli al record della corsa di 1.12 con km finale cronometrato da Amario in 1.10.2

di Mario “Amario” Alderici - Era da un po’ che era volante Sonia e nel Turilli ha centrato il successo a grossa quota (addirittura giocabile...

09/10/2018

Memorial Giuseppe Biasuzzi a senso unico

di Filippo Lago - Si disputerà Domenica 14 ottobre all'ippodromo Sant'Artemio di Treviso, il Gran Premio Memorial Giuseppe Biasuzzi. Una...

08/10/2018

I partenti del Memorial Giuseppe Biasuzzi, con un ricordo di Amario di Bepi Biasuzzi

 di Mario “Amario” Alderici – Dichiarati stamani i partenti della seconda edizione (dopo quella dello scorso anno vinta da Dijon...

05/10/2018

Turilli, il rientrante URLO DEI VENTI (con Vecchione) ai vertici del prono di Amario

Recupero domani del Turilli, rimandato domenica scorasa per l'allagemnto della pista casua nubifragio. Fa imnpressione, certo, vedere la bellezza di...

02/10/2018

Sublussazione alla spalla e prognosi di 15 giorni per Enrico Bellei che forse salterà il Turilli con Urlo Dei Venti

di Mario "Amario" Alderici - Sublussazione alla spalla con prognosi di 15 giorni per Enrico Bellei che quindi probabilmente non sarà in...

02/10/2018

Il Continentale Filly di VISCARDA JET, la pagella di Amario

di Mario “Amario” Alderici – Continua la crescita di Viscarda Jet ora a segno anche sulla distanza breve e per la prima volta in pista...

02/10/2018

Continentale, VITRUVIO isolato, la Pagella di Amario

di Mario “Amario” Alderici – A distanza di 6 anni dal successo della sorella Orsia anche Vitruvio (sempre con Alessandro Gocciadoro)...

01/10/2018

8 al via nel Turilli, rientra con il 4 URLO DEI VENTI (forse senza Bellei)

di Mario “Amario” Alderici - Dichiarati stamani i partenti (8) del Turilli in programma sabato 6 a Roma. Il record della corsa è di...

30/09/2018

Continentale, un'altra dispersione di VITRUVIO

di Mario “Amario” Alderici – Gocciadoro aveva già vinto il Continentale con Orsia e il fratellino Vitruvio non ha voluto essere...



Nad al Sheba S.r.l., Sede Legale Via Dolfin, 4/A - 20155 Milano
CF/P.Iva 07639910962 Cap. Soc. 10.000 € Iscrizione Rea di Milano N. 1973376
info@vendopuledri.it Privacy Cookies