Stelle

18/10/2018

La pagella di AMARIO dei 12 Qualificati al Gp Anact Maschi

Albatros Joy

di Mario “Amario” Alderici – Armando Ido, Albatros Joy e Ares Del Ronco sono i 3 vincitori delle batterie del Gran Premio Anact maschi in programma a Firenze domenica 28 e quindi sorteggeranno i primi 3 numeri della prima prova di vertice per i maschi di 2 anni.
Nella batteria napoletana successo al proprio record di 1.15.3 di Armando Ido che, dopo essersi come sempre disinteressato della partenza, è venuto nei 600 conclusivi in 43.8 a regolare Aramis Bar che aveva sfondato dopo un km su Ariel Ferm che ha poi sfortunatamente sbagliato all’ingresso in retta tamponando lo stesso Aramis che aveva peggiorato l’andatura, la giuria (con qualche polemica) lo ha squalificato a beneficio per il terzo del compagno di scuderia Aristotele un po’ deludente in corda ma comunque in grado di rientrare a Arcobaleno, questi rimasto al largo dopo essere stato respinto nel lancio in 13.6. Polemiche per la squalifica di Ariel Ferm (peraltro sfortunata la rottura) a nostro avviso giusta anche se nella circolare esplicativa del regolamento quel “ridurre notevolmente i tempi di tolleranza” per i galoppi nei 400 finali andrebbe quantificato in tempi di galoppo.
Arrivo in un fazzoletto invece nella batteria torinese con Albatros Joy che, dopo essersi allargato sull’ultima curva infastidito dalla stanga, è finito forte con seconda parte di gara esterna che ho cronometrato in 58.6, regolando Aurt Mede Sm che ha confermato di preferire agire di rimessa, con vicini Alchemist Bi scoperto nel mezzomiglio finale e All Prav carico ma con poco spazio e che va più forte di quanto dica la carta. Irrilevante il tempo di 1.17.4 che risente della lenta prima parte di gara in 1.04.
Nella batteria romana successo in 1.16 del completo, anche se un po’ pigro, Ares Del Ronco in avanti con quarto iniziale in 29.8 e seconda parte di gara in 59.1, misure necessarie per ribattere a Ares Caf rientrato alla grande senza vedere mai la corda e finito in crescendo malgrado un’incertezza in retta e il costante anticipo di Alcide Roc. Bene anche Aramis Ek scoperto nell’ultimo km e Amancio autore di debutto prudente ma promettente e finito bene con poco spazio.

Ares Del Ronco

ARMANDO IDO – Come sempre tranquillo in partenza, muove dopo mezzo giro, finisce in crescendo nei 600 conclusivi in 43.8 per affermarsi al nuovo record di 1.15.3. Voto: 8,5
ALBATROS JOY
– Sollecito dalla seconda fila, quarto in corda, muove sulla penultima curva, sulla piegata finale infastidito dalla stanga allarga, poi si ingamba e finisce forte per prevalere con seconda parte di gara esterna che ho cronometrato in 58.6; in finale sorteggerà uno dei primi tre numeri e potrà sfruttare lesue doti di partitore. Voto: 8,5
ARES DEL RONCO
– In avanti con quarto iniziale in 29.8, si difende bene nella seconda parte di gara in 59.1. Voto: 8,5
ARES CAF
– Resta in terza ruota sulla prima curva e si ritrae, non vede mai la corda, costantemente anticipato da Alcide, ha un’incertezza in retta, finisce bene nella seconda parte di gara in 59.1; ottimo rientro. Voto: 8,5
ARAMIS BAR
– Al largo, sfonda dopo un km, peggiora di meccanica ed è battuto in retta ma conclude secondo al proprio record di 1.15.6. Voto: 8
ARAMIS EK
– Terzo in corda, muove allo scoperto al passaggio, resta bene in quota nella seconda parte di gara in 59.1. Voto: 8
AMANCIO
– Bel debutto, nel gruppo in corda, finisce in crescendo con poco spazio nella seconda parte di gara in 59.1. Voto: 8
ALL PRAV
– Va più forte di quanto dica la carta, nel gruppo in corda, finisce in crescendo in slalom con poco spazio nei 600 conclusivi in 44.3. Voto: 7
AURT MEDE SM
– Va davanti e gradua, ma è battuto al termine di 600 finali in 44.3 confermando che il percorso di testa non è il suo preferito. Voto: 6,5
ALCHEMIST BI
– Terzo in corda, muove allo scoperto a metà corsa, resta in quota nei 600 finali in 44.3. Voto: 6,5
ARCOBALENO – Si avvantaggia ma è respinto nel lancio in 13.6, resta al largo, cala logicamente ma salva la qualificazione al proprio record di 1.17.6. Voto: 6
ARISTOTELE
– Svelto, duttile e regolare ma con qualche limite, scende subito in scia al leader partendo in mano, ne perde contatto sull’ultima curva. Voto: 5,5



Ultime notizie


20/01/2019

Manlio Capanna, l'uomo che non conta più nulla, ma può cambiare l'Ippica

Il pezzo su Manlio Capanna, scritto cinque giorni fa dal Prof Alderici, è il più cliccato degli ultimi tempi. Perché un vecchio...

20/01/2019

Locatelli, di forza TRENDY OK

di Mario “Amario” Alderici – Poche sorprese nel Locatelli (fatta eccezione per la quota, un 1,71 davvero paciarotta) vinto con percorso...

18/01/2019

Il Comune Roma Capitale a Capennelle: perché avete smesso di correre?

Continua la soap opera di Capanelle. Oggi, dopo riunione in comune, è sceso a parlare con la stampa Daniele Frongia, assessore allo Sport e Grandi...

17/01/2019

Locatelli, il prono di Amario che prevede un GP TRENDY

di Mario “Amario” Alderici – Torna domenica il Locatelli di Milano non disputato l’anno scorso; si corre dal 1970 quando vinsero...

15/01/2019

MANLIO CAPANNA, il tempo non passa mai per Er Mejo ...

di Mario “Amario” Alderici - I tempi duri stanno facendo disaffezionare tanti appassionati e tanti operatori che preferiscono cercare altre...

14/01/2019

PARTENTI GP Locatelli, TRENDY OK con il 3

di Mario “Amario” Alderici - Dichiarati stamani i partenti del Locatelli (in programma domenica 20 alla Maura), che ricorda quel Mario Locatelli...

11/01/2019

Monte Agevolate Anact 2019

Anact ha comunicato le monte agevolate 2019, qui sotto potete trovare il modulo per la richiesta. Vi ricordiamo che le prenotazioni chiuderanno il 25 gennaio...

11/01/2019

NUMERI GP Locatelli

Ippodromo di Milano - Data: 20/01/2019 GP LOCATELLI      Distanza: 1650 Clicca sul nome...

10/01/2019

La Classifica del GP LOCATELLI

Ecco la classifica delle prime due file del Gran Premio Locatelli dalla posizione 1 alla 14. Il famoso Gruppo 3 è previso per domenica 20 gennaio...

09/01/2019

Ananas Jet, record generazione in Italia. 12.7. Dietro un altro Maharajah, che...

di Mario “Amario” Alderici - Nuovo primato della generazione sulle piste italiane (American Kronos ha trottato in 1.11.8, ma negli Usa) da...

09/01/2019

Gp Vittoria, la sorpresa di Talisker Horse, la pagella di Amario

di Mario “Amario” Alderici – E’ la corsa delle sorprese il Vittoria, sorpresa che quest’anno ha preso il nome di Talisker...

08/01/2019

Morto improvvisamente Glauco Cicognani

Poco fa, nel suo Centro di Allenamento di Passo Scuro, alle porte di Roma, è morto Glauco Cicogani, accasciandosi a terra mentre attaccava...

08/01/2019

Celin al Custode giudiziario del Breda: pensi ai cavalli. E noi aggiungiamo...

Ci hanno girato oggi una lettera di un certo Sergio Celin, indirizzata al Custode giudiziario della Fondazione Breda (in amministrazione controllata)...

07/01/2019

Natale Cintura libero, troppe le contraddizioni dei pentiti e cade l'accusa

Il driver Natele Cintura ha lasciato il carcere. Il Tribunale del Riesame ha accolto l’istanza dei difensore, l’avvocato Vincenzo Giambruno...

06/01/2019

Gp Vittoria a TALISKER HORSE con il mago dei nastri Roby Vecchione

di Mario “Amario” Alderici - E come tutti gli anni anche quest’anno la Befana ha portato la sorpresa nel primo gran premio dell’anno...



Nad al Sheba S.r.l., Sede Legale Via Dolfin, 4/A - 20155 Milano
CF/P.Iva 07639910962 Cap. Soc. 10.000 € Iscrizione Rea di Milano N. 1973376
info@vendopuledri.it Privacy Cookies