31/10/2018

Seconda batteria Mangelli con il volante ZE' MARIA, il prono di Amario

Ze' Maria

di Mario “Amario” Alderici – Seconda batteria del Mangelli con parecchi punti di interesse. E’ in crescita esponenziale Ze’ Maria (8) eccezionale secondo nel Derby senza aver mai visto la corda, la scia del non svelto Zefiro lo relegherà probabilmente nelle retrovie nella fase iniziale ma ha la forza per risalire. Se però facesse percorso netto il cavallo da battere sarebbe il recorder del mondo (1.12, in condominio con Vitruvio) dei 3 anni Zidane Grif (2) che quando ha fatto percorso netto ha sempre vinto, ha sbagliato sia nel Derby sia nel Campionato 3 anni ma in quelle occasioni più per carattere che per meccanica, puntando l’uscita a Napoli e contro schema in schiena a un avversario in Francia; essendo nato tardi è ancora in crescita fisicamente ed è troppo più alto dietro rispetto all’anteriore ma va da far paura e se sfilasse in breve in avanti appare pronto per una misura importante.  Molta curiosità nel rivedere in Italia, dopo la batteria Derby nella quale pagò problemi respiratori cedendo in retta, Zelig Kronos (6) nuovamente al successo in Svezia apparendo in gran ripresa. Ci saranno poi da valutare i due stranieri alla prima esperienza sul miglio: il finlandese Lewis Ale (10) che nella breve carriera di 7 corse ha perso solo all’inizio, è in crescita esponenziale e resta sul netto successo (da leader ma non ha problemi di impiego) nel Kriterium Finlandese e il derbywinner tedesco Mister F Daag (3) che potrebbe essere venuto avanti dal già positivo rientro in percorso esterno nel Campionato 3 anni. Da rivedere, dopo la deludente batteria Derby di quasi due mesi fa, il recorder della generazione Zeus Bi (4) che nelle Breedres vinse in percorso esterno addirittura in 1.11.1. Tenta un possibile salto di categoria sulle ali della grande crescita Zap Di Girifalco (7). Va forte anche Zefiro Bell (1) ma non è un soggetto facile da gestire. Eccezionale secondo in Francia dietro Face Time Bourbon ci sarà da vedere se riuscirà a ripetere la linea francese Zucchero Roc (9). Zigolo De Buty (5) nell’amato percorso in avanti ha vinto 3 corse di gruppo ma di recente non ha brillato.
Anche qui proponiamo le nostre quote al 115%.

PRONO: 8 – 2 - 6

Ippodromo: TOT - Torino - Data: 01/11/2018
Corsa: 4 IV-15.30-PR. BET365 - P. E O. ORSI MANGEL E.22.000 BATTERIA M.1600 NS     Distanza: 1600
N.P. Cavallo Guidatore R.B. R.L. Carr. Trim.
1 ZEFIRO BELL A.DI NARDO 1"13"4 1"13"7 49.001 24.932
2 ZIDANE GRIF A.GOCCIADORO 1"12"5 1"12"0 47.238 35.213
3 MISTER F DAAG RO.BAKKER N/A N/A 0 0
4 ZEUS BI SANTO MOLLO 1"11"1 1"14"6 73.342 60.290
5 ZIGOLO DE BUTY V.P. DELLANNUNZIAT 1"12"4 1"13"6 78.825 22.620
6 ZELIG KRONOS P.GUBELLINI 1"11"2 1"13"8 45.853 23.158
7 ZAP DI GIRIFALCO R.VECCHIONE 1"12"4 1"13"5 39.800 15.198
8 ZE' MARIA RENE LEGATI 1"12"3 1"12"3 188.081 161.170
9 ZUCCHERO ROC F.ROCCA 1"16"1 1"12"9 35.235 25.596
10 LEWIS ALE T.KORVENOJA N/A N/A 0 0
Zidane Grif

1 ZEFIRO BELL (Antonio Di Nardo) – Parte il giusto, ha vinto 2 volte, ha colto il proprio record di 1.13.4 alla quintultima terzo a Follonica finendo bene dopo errore al via con giro finale che ho cronometrato in 1.41.5, poi un errore in retta quando era in calo dopo un miglio scoperto, un successo in 1.16.1 sul doppio km passando ai 600 finali dopo un km scoperto per allungare con i 600 conclusivi in 42.2, un posto d’onore nella batteria del Derby finendo bene dalle retrovie con mezzomiglio finale che ho cronometrato in 56.9, infine nel Derby un “np” non riuscendo a progredire dalla coda nel mezzo giro finale. Va forte ma non è facile da gestire.
Molto difficile. Quota: 25,00
2 ZIDANE GRIF (Alessandro Gocciadoro) – Piuttosto veloce in partenza, non sempre affidabile, ha vinto 5 volte, la seconda ad aprile in 1.12.5 a Milano ottenendo strada dopo 600 in 44.6 per allungare con seconda parte di gara in 56.7, a maggio in Svezia in 1.12.6 sul doppio km, poi 2 prove viziate da errori in retta (uno a corsa vinta), un successo in 1.12.4 sul doppio km in Svezia ottenendo strada dopo mezzo giro in 34.3 per tirare via con km iniziale in 1.09.9, un quinto dopo errore sull’ultima curva quando era sceso in scia al leader, un successo nella batteria del Derby eguagliando il record del mondo dei 3 anni sul doppio km di 1.12 ottenendo strada nel lancio in 14.5 per allungare con ultimi tre quarti di miglio in 1.24.8, infine due errori, nel Derby puntando l’uscita sulla penultima curva dopo aver sfondato con 600 metri in 42 e aver tirato via con km iniziale in 1.11.2, in un gruppo 1 in Francia dopo mezzo giro quando era nel gruppo al largo. Quando non ha sbagliato ha vinto, non è preciso di meccanica ma ha un motore da primaserie, ancora in fase di sviluppo, è molto più alto dietro rispetto all’anteriore e questo provoca qualche problema di andatura anche se si sta completando (è nato tardi ed è piccolotto ma sta diventando un bel cavallo morfologicamente),oltre a qualche problema caratteriale nel quale però è migliorato, in Francia ha sbagliato ma era contro schema schienato mentre preferisce andare via sul passo in libertà, se fa percorso netto diventa il cavallo da battere.
Controfavorito. Quota: 3,00
3 MISTER F DAAG (Robin Bakker) – Piuttosto veloce in partenza, alla prima uscita sul miglio, ha vinto 5 volte su 9, la penultima a giugno un gruppo 3 in Francia in 1.13.5 sulla lunga distanza finendo in crescendo dopo percorso manovrato, alla penultima nel Derby tedesco al proprio record di 1.12.3 in percorso allo scoperto, la volta dopo al rientro un quinto in un gruppo 1 in Francia in quota in percorso esterno. Serio derbywinner tedesco piaciuto al rientro, ci sta bene.
Sorpresa. Quota: 10,00
4 ZEUS BI (Santo Mollo) – Piuttosto veloce in partenza, sa agire al largo, ha vinto 2 volte in Scandinavia, la seconda alla terzultima uscita in un gruppo 2 in Svezia al record della generazione di 1.11.1 finendo in crescendo dopo impegno esterno, la volta dopo un errore al via nel tentativo di fare partenza, infine un deludente “np” nella batteria del Derby accusando l’impegno allo scoperto. Non corre da quasi due mesi quando deluse sulla pista, se fosse nella condizione con cui vinse le Breeders ci starebbe.
Grossa sorpresa. Quota: 20,00
5 ZIGOLO DE BUTY (Vincenzo Piscuoglio Dell’Annunziata) – Piuttosto veloce in partenza, si adatta ad ogni schema anche se preferisce quello in avanti, ha vinto 8 volte, la quartultima a marzo in 1.14.7 sul doppio km da leader con lancio in 15.5 e 600 finali in 42.1, sempre a marzo nell’Etruria in 1.13.1 ottenendo strada dopo un quarto in 28.8 per allungare nell’arrivo in 14.4, a maggio nello Stabile in 1.12.6 da leader con lancio in 14.8 e 600 finali in 42.6 con arrivo in 14 senza stappare e senza chiudere la briglia, a luglio nel Società Terme in 1.15 sul doppio km da leader con lancio in 15.5 e km finale in 1.12.3 con 600 conclusivi in 42.5 senza girare il frustino, senza chiudere la briglia e senza stappare; ha colto il proprio record di 1.12.4 alla quartultima secondo nel Regione Puglia battuto al termine di 600 finali in 42.3 dopo aver ottenuto strada ma al prezzo di 600 iniziali in 41.6; resta su un quarto seguendo in quota nel gruppo in corda. Nel preferito percorso in avanti ha vinto già 3 gran premi ma non sembra nel momento migliore.
Estremo outsider. Quota: 69,00
6 ZELIG KRONOS (Pietro Gubellini) – Piuttosto veloce in partenza, ha vinto 6 volte, la seconda a dicembre in 1.15.8 ottenendo strada dopo un quarto in 29.3 per allungare con 600 finali in 44, ad aprile in 1.13.9 a Milano sferrato agli anteriori sfondando a metà corsa, a giugno in 1.13 a Milano sferrato agli anteriori passando sulla curva finale dopo aver ripiegato in scia al leader nel lancio in 13 per allungare con 600 finali in 42.1, alla quartultima in Svezia in 1.11.4 finendo in crescendo dopo impegno esterno, poi un terzo in un gruppo 2 in Svezia al proprio record di 1.11.2 calando in retta dopo aver ottenuto strada dopo mezzo giro in 34.4, un quarto in una batteria del Derby calando in retta dopo essere passato al mezzo giro finale dopo mezzomiglio esterno, infine un successo in Svezia in 1.14.3 sul doppio km finendo in crescendo dal gruppo nel miglio conclusivo esterno. Rivisto al meglio dopo i problemi respiratori, può farcela.
Terzo incomodo. Quota: 10,00
7 ZAP DI GIRIFALCO (Roberto Vecchione) – Piuttosto veloce in partenza, ha colto il proprio record di 1.12.4 a luglio vincendo a Follonica ottenendo strada dopo un quarto in 28 scarso dall’8, ha vinto 10 volte, 8 nell’annata, le ultime 2 consecutive, all’ultima in 1.13.3 a Bologna progredendo dal gruppo nell’ultimo giro e mezzo scoperto. Al salto di categoria sulle ali della continua crescita, può piazzarsi.
Difficile. Quota: 22,00
8 ZE’ MARIA (Renè Legati) – Parte il giusto, completo, ha vinto 9 volte su 13, la sestultima a marzo in 1.19.5 ritrovandosi davanti sull’errore di chi era davanti nel lancio in 16.4 per poi allungare facilmente e seconda parte di gara facili in 1.01.6, la volta dopo in 1.13.1 ottenendo strada dopo un quarto in 30.3 per allungare con km finale in 1.12.4 e 600 conclusivi in 43.1, poi 2 prove viziate da errori, il primo al via, il secondo al mezzo giro finale quando era nel gruppo al largo, altri 4 successi, il primo in 1.13.5 progredendo dal gruppo nel km finale allo scoperto con seconda parte di gara in 57.2 facili, il secondo in 1.15 sul doppio km con ultimi tre quarti di miglio in 1.26.9, il terzo in 1.13.5 con seconda parte di gara in 56.8 progredendo dal gruppo nel km finale scoperto, il quarto al proprio record di 1.12.3 nel Regione Puglia progredendo dalla coda nella seconda parte di gara in terza ruota con 600 finali che ho cronometrato in 41.7, un terzo nella batteria del Derby in quota in percorso esterno, infine un posto d’onore nel Derby eguagliando il proprio record di 1.12.3 sul doppio km in percorso esterno dopo avvio sollecito dalla seconda fila. Soggetto completo, maturo, ha stracorso nel Derby senza avere mai visto la corda, può farcela.
Favorito. Quota: 3,00
9 ZUCCHERO ROC (Filippo Rocca) – Veloce in partenza, non sempre affidabile, ha vinto 4 volte, l’ultima alla quartultima uscita in 1.14.4 sul doppio km da leader con mezzo miglio finale in 58.8, poi ha preso l’ambio dopo aver vinto in percorso esterno, un quinto in un gruppo 3 in Francia, infine un posto d’onore al proprio record di 1.12.9 in un gruppo 3 in Francia finendo in crescendo dalla scia dei primi. Ottimo in Francia contro Face Time Bourbon nel Kurse, c’è da valutare se può ripetere quella linea in Italia con brutta sistemazione.
Outsider. Quota: 30,00
10 LEWIS ALE (Tuomas Korvenoja) – Veloce in partenza, alla prima uscita sul miglio, ha vinto 6 volte su 7, una volta al record di 1.13.2 sul doppio km, all’ultima in 1.14.3 in un gruppo 1 sulla lunga distanza da leader (dopo un breve errore dietro l’autostart) con mezzo giro iniziale in 36. Da verificare sulla distanza breve che affronta per la prima volta ma è quasi imbattuto, ci sta bene.
Sorpresa. Quota: 10,00


 



Ultime notizie


27/05/2019

Readly Express prospettive dopo il ritiro alle sgambature della Finale Elitloppet

Secondo il giornale francese Le Parisien Readly Express, ritirato dalla finale dell’Elitloppet ieri per evidente zoppia nelle sgambature, non ha...

27/05/2019

PARTENTI GP Repubblica, se ne va VITRUVIO

di Mario “Amario” Alderici – Dichiarati stamani i partenti del Repubblica per i free for all che ci ricorda che finalmente arriva giugno...

26/05/2019

Dijon, la vecchia conoscenza italiana, ha vinto l'Elitloppet

Dijion, che nel 2017 vinse il Triossi, battendo Ursa Caf, ma quest'inverno fce flop nel Nazioni di Uragano Trebi', ha vinto l'Elitloppet...

26/05/2019

Numeri e partenti della finale Elitloppet. Al betting favorito Readly Express

In testa alle prefernze degli scommetitori c'è Readly Express, ma tallonato da Propulsion, che in batteria ha subito Aubrion du Gers.

26/05/2019

Aubrion du Gers batte Propulsion nella seconda Batteria Elitloppet

Il controfavorito Aubrion du Gers (training dell'onnipresente Bazire) ha battuto il favorito Prpulsion, sebbene al betting i due abbiano chiuso il...

26/05/2019

Il favorito Readly Express nella prima batteria Elitloppet,

La prima batteria è andata al Ready Cash, già favorito della vigiglia, Ready Express. Il vincitore dell'Amérique 2018 ha chiuso...

25/05/2019

Le Batterie dell'Elitloppet, con le genealogia dei partenti e le ultime prestazioni

Nessun italiano nella massima prova scandinava, che lo scorso annoandò a Ringostarr Treb (W. Paal), quando il figlio di Classic Photo della Scarton...

25/05/2019

Sweden Cup alla sorpresa Queer Fish (99 vincente). Arazi è quarto

Dire che gli è venuta male la Finale ad Arazi Boko è poco. Sempre di fuori, poi difficoltà in curva quando il Goccia lo dve portare...

25/05/2019

Arazi Boko terzo in batteria va alla finale della Sweden Cup, che vinse nel 2018

L'inossidabile Arazi Boko è in finale di quella Sweden Cup che lo scorso anno aveva vinto. Alla finale il Varenne nato in Svezia ma italiano...

25/05/2019

ALLEGRA WF di nome e di fatto nel GP Stabile con 600 finali in 42.1

di Mario “Amario” Alderici – Si è risolto in una bella volata di 600 metri in un notevole 42.1 lo Stabile con il successo di Allegra...

24/05/2019

Le Batterie della Sweden Cup, con genealogia, records e somme vinte

Sabato va in scena la Sweden Cup (Gr 1), tre batterie e finale. È la giornta che precede l'Elitloppet, il massimo evento sacandinavo. Solo due...

24/05/2019

Pagella Unione Europea, Face Time battuto da Zacon Gio su curve miracolose

di Mario “Amario” Alderici – Il boato della folla sull’ultima curva fa capire come il pubblico ippico si emozioni ancora quando...

24/05/2019

Confermati Gp Repubblica, Vitruvio all'8

di Mario “Amario” Alderici – Ventotto i confermati al Repubblica di domenica 2 a Bologna con rimasto a uno sfavorevole 8 Vitruvio che...

23/05/2019

Podio tutto Gocciadoro nell'Unione Europea Filly con in vetta Zaniah Bi, la pagella di Amario

di Mario “Amario” Alderici – Si rivede con piacere in un winner circle italiano Mauro Biasuzzi grazie a Zaniah Bi che vince facile e...

22/05/2019

Cacciari, coast to coast di Audrey Effe, la pagella di Amario

di Mario “Amario” Alderici – Cacciari senza storia nel quale Audrey Effe, dopo aver preso il comando, ha portato il cronometro dalla...



Nad al Sheba S.r.l., Sede Legale Via Dolfin, 4/A - 20155 Milano
CF/P.Iva 07639910962 Cap. Soc. 10.000 € Iscrizione Rea di Milano N. 1973376
info@vendopuledri.it Privacy Cookies