14/11/2018

GIUSEPPE PORZIO Jr dalla Sicilia con furore

di Filippo Lago - Il cambio generazionale è senza dubbio uno dei principali problemi che affliggono l'ippica italiana. Ci sono però storie di giovani uomini che meritano di essere raccontate, come quella del giovane (classe 1989,ndr), Giuseppe Porzio. Cresciuto in una terra, la Sicilia, che nel corso degli anni ha dato vita a brillanti uomini e cavalli, il giovane Giuseppe grazie al proprio talento e alla preziosa scuola di papà Antonino ha saputo ovviare nel corso del tempo ad una crisi sempre più dilagante per l'intero settore ed in modo particolare per la Sicilia, messa a dura prova dalla chiusura dell'ippodromo La Favorita di Palermo. 

Giuseppe, quanto ha influito la chiusura dell'ippodromo di Palermo per il vostro team?
E' stato un duro colpo non solo per la gestione dell'intera scuderia con relativi spostamenti nel nord Italia di personale e cavalli, ma anche per noi che abbiamo dovuto staccarci dalle nostre famiglie. Tutto ciò ha influito anche nella diminuzione degli effettivi. Tempo addietro la nostra scuderia contava una sessantina di cavalli, ora ne abbiamo 25 di cui quattro sono puledri. 

E dove allenate ora i vostri cavalli?
Siamo fissi a Siracusa.

L'ippodromo di Palermo è stato fondamentale per voi nello sviluppo della vostra scuderia nel corso degli anni, vero?
Assolutamente si. Mio nonno trasmise la passione a mio padre che a Palermo ha sempre avuto il suo "quartier generale". Per quanto mi riguarda, iniziai ad attaccare i primi cavalli all'età di 9-10 anni. I miei genitori però, tenevano molto al mio corso di studi pertanto, una volta terminata la scuola, ho iniziato a dedicarmi totalmente alla scuderia.

Il tuo cavallo del cuore?
Senza alcuna esitazione, Piro Piro Jet. E' stato un cavallo con il quale professionalmente sono cresciuto. Ci tengo a precisare però che sono veramente tanti i cavalli che mi hanno dato grandi emozioni: Indù Jet, Iovanin (chi scrive ne è stato l'allevatore,ndr), Liss Op...solo per citarne alcuni.

La vittoria più bella?
E' sempre molto complicato estrapolare una vittoria da tutte le altre, in quanto ognuna ha il suo sapore. Quella che però ricordo con maggiore affetto, l'ho colta il 5 maggio 2013. Guidavo Iovanin, un cavallo che per la nostra scuderia ha significato molto. Il numero in seconda fila e lo stato di forma del cavallo, non mi faceva essere ottimista alla vigilia della corsa. Grazie ad un percorso manovrato e soprattutto al carattere vicente di questo figlio di Brandy Dei Fiori, riuscimmo nei pressi del traguardo ad avere ragione di Ideal Nord Fro. 

Ritorniamo al vostro team...una scuderia social!
L'idea di aprire una pagina Facebook è stata di mio cugino. Insieme gestiamo "l'attività social" della scuderia.

Attività social?
Da qualche tempo siamo anche su Twitter e Instagram!

Nel tuo curriculum, vi è anche un'esperienza all'estero...
Ho avuto una breve ma bellissima collaborazione in Svezia con Jerry Riordan. Purtroppo non ho potuto scendere in pista in quanto la mia licenza all'epoca, ancora non era riconsciuta in terra svedese. 

Cosa ti ha più colpito del Nord Europa?
La gestione dei cavalli e tutto quanto ci gira attorno, dalle scommesse alla pubblicità. 

Hai mai pensato ad una collaborazione in Italia con un top team?
In passato ho avuto il piacere di guidare cavalli buoni per importanti scuderie, mi riferisco ad Orsia e Sansone Bar, in occasione di un Gran Premio qui in Sicilia. 

Il tuo Idolo?
Due su tutti. Enrico Bellei e soprattutto Tommaso Di Lorenzo in modo particolare per il rapporto che ci unisce.

Una corsa che sogni di vincere?
Elitlopp e perchè no! Anche il Derby. 

 


Ultime notizie


17/12/2018

Inchiesta Corsa Nostra, liberata la Zuccaro, restano in carcere Zanca e Cintura

È stato revocato l’arresto ai domiciliari di Gloria Zuccaro, 38 anni, amazzone-driver palermitana, finita sotto indagine nell’inchiesta...

17/12/2018

Due anni interessanti del fine settimana: a Bologna vince il debuttante Athos Grif (Ready Cash)

Il fine settimana dei due anni ha visto il debutto vincente di un Ready Cash targato Grif, Athos Grif, che ha vinto a Bologna in 18.0 sul più esperta...

13/12/2018

ALL WISE AS con potenza

di Filippo Lago - Il G.P Mipaaft Filly, ha consegnato alle cronache quanto ci si attendeva. A vincere è stata l'allieva di Erik Bondo, All Wise...

13/12/2018

AXL ROSE nel Mipaaft (ex Allevatori) son 5 su 6 e in pagella 9,5 per il figlio di Linda di Casei

di Filippo Lago - Si è conclusa la stagione classica dei due anni con la disputa del G.P Mipaaft e relativo Filly. Una corsa che per la verità...

12/12/2018

SIMONE MOLLO un avvenire scritto con un filo di Lana

di Filippo Lago - Figlio d'arte cresciuto alla sapiente scuola di papà Santo, arteficie di tanti cavalli importanti, Simone Mollo è...

10/12/2018

PARTENTI del Palio dei Proprietari

Estratti i Partenti della finale del Palio dei Proprietari in programmazione per domenica 16 dicembre a Milano.   Ippodromo di Milano...

09/12/2018

Mipaaft, continua la serie AXL ROSE (figlio di Linda di Casei), 5 su 6

di Mario “Amario” Alderici - Unica sorpresa del Mipaaft la paciarotta quota di apertura di Axl Rose a 2,95 alla quale è stato ovviamente...

09/12/2018

Royal Mares, TRENDY OK bissa al record corsa (11.1 senza vedere la corda)

di Mario “Amario” Alderici - Tutto come previsto e prevedibile con Trendy Ok (giocatissima in apertura a 2,50) che ha fatto valere la propria...

07/12/2018

Royal Mares, come l'anno scorso TRENDY OK vs SUPER STAR REAF, il prono di Amario

di Mario “Amario” Alderici – Domenica a Napoli le Royal Mares che negli ultimi anni sono state all’insegna del team Gocciadoro...

07/12/2018

Mipaaft Filly apertissimo, il prono di Amario che sceglie ATLANTIDE

di Mario “Amario” Alderici – Le attuali migliori femmine sono nell’open e così c’è grande equilibrio tra le...

06/12/2018

Mipaaft open, il prono di Amario per il veloce AXL ROSE

di Mario “Amario” Alderici - Domenica a Napoli prima edizione del Gran Premio Mipaaft con una dozzina al via dopo le batterie di qualificazione....

05/12/2018

Una passione da Urlo

di Filippo Lago - L'ippica italiana è ricca di persone capaci di far fronte con enormi sacrifici ad una crisi che negli ultimi anni ha...

04/12/2018

Ieri la scomparsa di Tomaso Grassi

Dopo tre settimane di coma farmacologico è morto Tomaso Grassi, 80 anni, presidente di Hippogroup Cesenate e Capannelle. Causa della morte un incidente...

04/12/2018

Torna a volare URLO DEI VENTI nel Duomo in 10.5, la pagella di Amario

di Mario “Amario” Alderici – Il Duomo è da sempre una giornata dell’anno nella quale un giorno si potrà dire “Io...

03/12/2018

GP Mipaaft Filly ARIALA CASH SM ben messa al 2

di Mario “Amario” Alderici – Dichiarate stamani le partenti al Mipaaft Filly; 6 su 12 al via nell’open sono femmine così...



Nad al Sheba S.r.l., Sede Legale Via Dolfin, 4/A - 20155 Milano
CF/P.Iva 07639910962 Cap. Soc. 10.000 € Iscrizione Rea di Milano N. 1973376
info@vendopuledri.it Privacy Cookies