11/09/2019

Campionato Europeo al vecchio Arazi Boko, la pagella di Amario

di Mario “Amario” Alderici – Bissa il successo dell’anno scorso (stavolta in 1.11.1 nel race off) il vecchio Arazi Boko che alla terza prova va più forte delle prime due e non osiamo immaginare quanto farebbe se gli facessero fare la quarta .... Così come, dato che più invecchia più va forte, non immaginiamo cosa farà tra qualche anno ... Ovviamente scherziamo, però non è che ci discostiamo tanto dalla realtà, a 12 anni fa delle cose impensabili e quando agisce nel preferito percorso in avanti diventa durissimo da battere (quando è andato un testa in Italia nell’annata ha sempre vinto). Alessandro Gocciadoro ha dedicato il successo al terzogenito Vittorio Maria, nato il giorno prima. Nel race off valoroso rivale Cokstile ormai maturo per il primo successo classico in Italia. Da notare che nella prova in cui non hanno vinto si sono risparmiati sia Arazi sia Cokstile. A parità di tempo al km, nel race off ha avuto priorità nella scelta del numero Arazi Boko perchè il tempo totale era di un decimo inferiore a quello di Cokstile; qualcuno sui social ha scritto che a numeri invertiti il risultato sarebbe stato diverso, le corse sono uniche e irripetibili e quindi non lo sapremo mai, ci limitiamo però ad osservare che con l’1 Arazi Boko in avvio si è limitato a controllare il rivale e non è automatico pensare che con i numeri invertiti Cokstile sarebbe riuscito a respingere in partenza l’avversario, non è da scartare l’ipotesi ma di sicuro neanche scontata. Bene Vernissage Grif (che è stata la sorpresa della corsa) e Uragano Trebì (meglio di rimessa mentre, a differenza di quando era puledro, in testa si accuccia un po’ nel finale), male un irriconoscibile Drole De Jet che in pista piccola (dopo aver sgambato bene) non è mai riuscito a distendersi e sarà da rivedere in piste più ampie. Appiedato Renè Legati per 20 giornate (10 + 10) per aver dato una frustata dopo 500 metri a Ua Huka nel tentativo di venire via in terza ruota, è da notare che la manovra di scavalcare il gruppo a Renè non è riuscita e al passaggio ha rispettato la sua cavalla fermandola e risparmiandole una fatica inutile: la sanzione è eccessiva, c’è qualcosa da rivedere in questo regolamento.

ARAZI BOKO – Inossidabile, nella prima prova corre al risparmio con i ferri e dopo aver sgambato piano, al largo, resta in quota; nella seconda toglie i ferri davanti, va in testa con lancio in 14.3, saluta tutti e si isola con 600 finali in 42.1; nel race off respinge il rivale con mezzo giro iniziale in 26.7 (13.3 – 13.4), allunga con 600 finali in 41.9 concludendo a media di 1.11.1. Voto: 9,5
COKSTILE
– Nella prima prova tutta strada scoperto, va su Uragano e lo batte con secondo giro in 57 (28.3 l’ultimo quarto); nella seconda prova al largo, non insiste; nel race off prova a mettere sotto pressione il rivale, ripiega dopo mezzo giro in 26.7, torna in fuori al passaggio, rimbalza sui 600 finali in 41.9 ma stracorre ancora; maturo per il suo primo gran premio italiano. Voto: 8,5
VERNISSAGE GRIF
– La sorpresa della corsa; nella prima prova secondo in corda, guadagna qualcosa in preferenziale; nella seconda prova incerto al via, nelle retrovie in corda, recupera all’interno, finisce in crescendo. Voto: 7,5
URAGANO TREBI’
– Nella prima prova va davanti nel lancio in 14, gradua e dà l’impressione di potercela fare ma a metà retta “si accuccia” (come fa ultimamente quando agisce in avanti) ed è battuto al termine di un secondo giro in 57; nella seconda prova in coda, recupera all’interno, finisce in crescendo. Voto: 7
UA HUKA
– Nella prima prova terza in corda, resta in quota; nella seconda al largo, prova in terza ruota dopo 300 metri, resta a centro pista e al passaggio giustamente Legati (che sarà appiedato per una frustata data sulla seconda curva) la rispetta estromettendosi fermando e allargando. Voto: 6
SPECIALESS
– Nella prima prova quarto in corda, resta in quota; nella seconda resta scoperto, al mezzo giro finale alza bandiera bianca. Voto: 6
TINA TURNER
– Nella prima prova nel gruppo in corda, non avanza; nella seconda al largo, sull’ultima curva alza bandiera bianca; in pista piccola non riesce a distendersi, da rivedere in pista grande. Voto: 5
SANTIAGO DE LEON
– Nella prima prova resta in terza ruota, retrocede in coda, non avanza;  nella seconda quarto in corda, sposta sull’ultima curva, resta in quota. Voto: 5
PEACE OF MIND
– Nella prima prova nelle retrovie, non avanza; nella seconda non si oppone al compagno Arazi nel lancio in 14.3, cala in retta. Voto: 4,5
TANGO NEGRO
– Nella prima prova al largo, sull’ultima curva chiama la mamma; nella seconda terzo in corda, muove sull’ultima curva, non avanza. Voto: 4,5
DROLE DE JET
– La delusione della corsa, l’ombra del cavallo ammirato in Francia, sgamba bene ma in corsa non riesce mai a distendersi penalizzato anche dalla pista piccola, nella prima prova non scatta al via, al largo, va in terza ruota al passaggio ma non è incisivo, in retta alza bandiera bianca; nella seconda al largo, prova in terza ruota al mezzo giro conclusivo, finisce in leggero crescendo; da rivedere in piste più ampie sicuramente più adatte alla sua mole. Voto: 4,5

 



Ultime notizie


14/10/2019

Partenti Freccia d'Europa, con l'1 ARAZI BOKO

di Mario “Amario” Alderici – Dichiarati stamani i partenti del Freccia D’Europa di Napoli in programma domenica con un gruppo 2...

14/10/2019

Memorial Biasuzzi alla Regina di casa ZANIAH BI

di Mario “Amario” Alderici – Non poteva andare meglio alla famiglia Biasuzzi il Memorial di Bepi con il netto successo della Regina di...

13/10/2019

International Trot, ZACON GIO mondiale

di Mario “Amario” Alderici – Il 12 ottobre 1492 Cristoforo Colombo scopre l’America, il 12 ottobre 2019 Zacon Gio la conquista! Terzo...

12/10/2019

Biasuzzi, ZANIAH BI cerca la conferma sulla pista di casa, il prono di Amario

di Mario “Amario” Alderici – Memorial Biasuzzi domenica a Treviso con la Regina femminile della generazione e recorder targata Biasuzzi...

09/10/2019

Nazioni, Cokstile al record della corsa e della pista sul doppio km (1.11.2), la pagella di Amario

di Mario “Amario” Alderici - Continua la favola italiana del derbywinner norvegese Cokstile che dopo aver corso benissimo in tutte le prove...

09/10/2019

Coppa di Milano, lo sprint di Showmar, la pagella di Amario

di Mario “Amario” Alderici – Al regolare (sa fare un po’ tutto) Showmar la Coppa di Milano con schema venuto per lui al bacio...

09/10/2019

Lettera aperta agli Allevatori

Gentilissimi colleghi Allevatori, Ci siamo decisi a scrivere questa breve nota perché ve lo dovevamo. Ci avete eletti quattro anni fa, quasi ...

07/10/2019

I partenti del Memorial Giuseppe Biasuzzi, con un ricordo di Amario di Bepi Biasuzzi

di Mario “Amario” Alderici – Dichiarati stamani i partenti della terza edizione del Memorial Bepi Biasuzzi (in programma domenica 13...

07/10/2019

Nazioni, Cokstile al record della corsa e della pista sul doppio km (1.11.2)

di Mario “Amario” Alderici - Continua la favola italiana del derbywinner Cokstile che dopo aver corso benissimo in tutte le prove del Città...

07/10/2019

Coppa di Milano, lo sprint di Showmar

di Mario “Amario” Alderici – Al regolare Showmar la coppa di Milano con schema venuto per lui al bacio, terzo in corda senza spesa con...

05/10/2019

Nazioni, si rinnova il duello VITRUVIO vs VIVID WISE AS, il prono di Amario

di Mario “Amario” Alderici – Si rinnova domenica nel Nazioni (che torna a Milano con il regolamento che impone di correre in 12, non...

05/10/2019

1° Batteria Coppa di Milano il prono controcorrente di Amario che sceglie il potente VAE VICTIS CLUB

di Mario “Amario” Alderici – Prima delle due batterie della Coppa di Milano entrambe molto equilibrate; entrano in finale i primi cinque...

05/10/2019

2° batteria Coppa di Milano, il prono controcorrente di Amario per il veloce UP RIGHT BI

di Mario “Amario” Alderici – Seconda batteria della Coppa di Milano piuttosto aperta. Anche qui proviamo ad andare controcorrente per...

03/10/2019

Classifica Stalloni

Clicca qui per vedere la classifica Stalloni di Vendopuledri

03/10/2019

Donne ippiche, la proprietaria FEDERICA CARLI racconta la sua storia ad Amario

di Mario “Amario” Alderici – Federica Carli (detta Natalia per una somiglianza da ragazzina con Natalia Estrada) è la titolare...



Nad al Sheba S.r.l., Sede Legale Via Dolfin, 4/A - 20155 Milano
CF/P.Iva 07639910962 Cap. Soc. 10.000 € Iscrizione Rea di Milano N. 1973376
info@vendopuledri.it Privacy Cookies