29/10/2019

Donne ippiche, la giornalista, ex amazzone al trotto e ora allenatrice di galoppo PAOLA PALMIERI ci racconta la sua storia

di Mario “Amario” Alderici – Un’ippica a 360 gradi Paola Palmieri, lady driver, giornalista e ora allenatrice di galoppo. 
Sono cresciuta sentendo parlare di corse al trotto principalmente Agnano e Villa Glori con le gesta dei guidatori di quell’epoca. Quando fu inaugurata Tor di Valle io ancora non c’ero, nacqui l’anno successivo , la sera prima mia madre era con la sua famiglia all’ippodromo romano. Sono la nipote di Carmine Galdi che tra la fine degli anni 40 e l’inizio dei 50 aprì scuderia ed allevamento nella zona di Battipaglia (Salerno) contestualmente alla famiglia Jemma. Mio nonno era gentlemen, adorava le corse dei cavalli, ma nessuno dei tre figli maschi, seppur sapessero andare sul sulky, calcarono le piste. Nel 1968 mio nonno venne a mancare e i figli maschi vollero proseguire con la scuderia e l’allevamento; la passione era tanta, così come l’impegno allevatoriale, tanto che le soddisfazioni arrivarono con Feystongal che vinse tutte le corse più importanti ed il Derby nel 1986. La mia passione cresceva e, malgrado fossi nata a Roma, seguivo con grande interesse le corse dei cavalli. Nel 1990 approcciai al mondo giornalistico dell’ippica, lasciai il calcio e diedi vita alle prime trasmissioni televisive ippiche. I colleghi mi chiesero se volevo correre nel campionato giornalisti ed accettai. Feci un lungo e proficuo tirocinio presso la scuderia di Franco Albonetti a Tor di Valle e dopo circa un anno debuttai sulla pista dell’ ippodromo romano. Le prime corse furono sottotono, raccolsi solo un quarto posto a San Siro con un cavallo di Gubellini. Nel 1993 vinsi la prima corsa della carriera con Nardo Pl a Roma, l’allenatore Guido Carpentieri me lo affidò e quella sera uscendo con il compagno di scuderia, di Cicognani, Glauco mi disse “guida con fiducia e vinci”. Seguirono tantissime altre corse e tutte hanno una storia bellissima, comprese quelle che ho perso sul palo. Una vittoria da ricordare fu quella con Ontario Gar nel campionato amazzoni ad Agnano, quella sera indossavo la giubba di Telethon e fu un vero onore sapere che quel premio andava in beneficenza. Il sogno però fu la vittoria del campionato giornalisti nel 1996, era l’edizione numero 50 e fui la prima donna a vincerlo. L’anno successivo arrivai seconda e poi ancora un terzo posto. Proseguiva intanto la mia carriera giornalistica ed avevo anche qualche cavallo di proprietà al trotto, mi piace ricordare Paolagal allevata dai miei zii, cavallina onesta spesso piazzata ma maiden in carriera, mi fu regalata e mai regalo fu più apprezzato. Ma il cavallo che ho amato più di tutti al trotto è stato Tricksygal, un figlio di Mangrove, morello che aveva una macchia bianca alla fine del collo. Fu soprannominato il cavallo degli indiani. Lo acquistai dall’allevamento Galdi e mi regalò tantissime soddisfazioni poiché nella sua categoria sapeva vincere in qualsiasi schema. Nel 2000 appesi le redini al chiodo con alle spalle uno score di tutto rispetto. Oggi sono allenatore al galoppo con una scuderia mia ma l’occhio è spesso rivolto al trotto ed ai cavalli allevati dai miei zii. Ho vissuto un’ippica molto bella ed oggi vederla in queste condizioni mi intristisce e mi piacerebbe che l’intero settore potesse trovare nuovi motivi per tornare ad essere quel bellissimo sport che per tanti anni ha affascinato grandi e bambini”.

Sei anche Presidente dell’Associazione Sportiva Donne galoppo – Sella trotto.
L’Associazione delle Donne è nata a marzo 2018; l'ho voluta poiché nel nostro mondo sono tantissime le donne che operano a 360 gradi e ho pensato che unite potevamo dire la nostra nel settore partendo da un punto fondamentale: il benessere del cavallo e il rispetto del lavoro delle donne nel settore”.



Ultime notizie


28/05/2020

I successi italiani in Europa la scorsa settimana (18/05 - 22/05)

di Mario “Amario” Alderici – Un buon numero di successi la scorsa settimana in Europa. Lunedì 18 successo (il tredicesimo) da...

28/05/2020

Trotto & Turf torna in edicola da martedi' 2 con una nuova proprieta'

Dopo la pausa dovuta alla pandemia con gli ippodromi italiani chiusi, martedì 2 Trotto & Turf torna in edicola con un’edizione di 64 pagine...

28/05/2020

La classifica del Repubblica

Comunicata la classifica del Repubblica (in programma martedì 2 giugno all'Arcoveggio di Bologna) con numeri che saranno sorteggiati venerdì...

28/05/2020

GIOVANI DI GRAN KLASS

Klass I e Klass II in Svezia sono le famigerate categorie intermedie che in Italia sono state scientificamente epurate. Per dare un quadro svedese...

28/05/2020

Giovedi' riparte Castelluccio, Barracuda Jet e Balto nei centrali

di Mario “Amario” Alderici – Riprendono oggi le corse a Castelluccio, le prove a maggior dotazioni saranno le due per i soggetti di 3...

26/05/2020

FINALMENTE SI RIPARTE

Finalmente si riparte. Che emozione cliccare sui partenti e veder apparire il proprio cavallo. E’ stato come tornare al primo puledro allevato...

26/05/2020

IL CLOU DEL SABATO DI SOLVALLA E' FEMMINA

Tecnicamente, in assenza della Sweden Cup e piu' delle stesse Harper, il clou del sabato di Solvalla, degno apripista della domenica dell'Elitlopp...

25/05/2020

INTANTO HA STRAVINTO LUI

E sono tre. Dopo Looking Superb e Chief Orlando al via dell'Elitlopp 2020 ci sara' dunque un terzo erede di Orlando Vici, quel Racing Mange che...

25/05/2020

QUANDO L'IMBATTIBILITA' E' UN VIZIO DI FAMIGLIA

Un gran bel vizietto, non c'e' che dire. Ai 9 successi consecutivi di Ecurie D si aggiungono ora i 2 della sorellastra Fascination, a segno oggi...

24/05/2020

I probabili 16 dell'Elitlopp

di Mario “Amario” Alderici - Con gli inviti di Racing Mange (a segno nella Gulddivisionen in 1.09.7) e di Propulsion (del quale avevamo previsto...

23/05/2020

Gavle, nella Gulddivisionen Final si salva RACING MANGE (1.09.7) e guadagna la cartolina rosa per l'Elitlopp

di Mario “Amario” Alderici – La cartolina rosa per l’Elitlopp è per Racing Mange che è stato stranamente snobbato...

23/05/2020

Un calendario ippico pazzesco

Un calendario ippico pazzesco, a vantaggio di pochi (non noti, perchè non vengono fatti nomi e cognomi) che suggeriscono al Mipaaf stronzate a discapito...

23/05/2020

"Ma quei Filly ..." la lettera di Enrico Tuci alla D.ssa Mastromarino

Ma quei Filly....   Carissima Dott.ssa Mastromarino,   Lei immaginerà certamente l’emozione di oggi nel ritrovare tra...

22/05/2020

A VOLTE RITORNANO

Questa vicenda ricalca, per certi versi, quella del leggendario galoppatore americano Seabiscuit e del suo fantino, Red Pollard. In questo caso i due...

22/05/2020

Gavle sabato, la finale Gulddivisionen con almeno un biglietto valido per l'Elitlopp, il prono e le quote di Amario

di Mario “Amario” Alderici – Sabato a Gavle alla decima corsa (ore 18.20) la finale della Gulddivisionen, gruppo 2, che darà al...



Nad al Sheba S.r.l., Sede Legale Via Dolfin, 4/A - 20155 Milano
CF/P.Iva 07639910962 Cap. Soc. 10.000 € Iscrizione Rea di Milano N. 1973376
antonio@asfina.it Privacy Cookies